F1 | Mekies: “Le dimissioni di Camilleri? Una sorpresa anche per noi, nessun legame con il rientro di Binotto”

Nel corso di un’intervista per Sky Sport F1, Mekies ha parlato delle dimissioni improvvise di Camilleri e di quanto la notizia sia stata inaspettata anche per lo stesso team. L’attuale direttore sportivo della Ferrari ha poi negato un possibile collegamento tra il ritorno anticipato a casa di Binotto e la decisione del CEO del Cavallino

Camilleri Mekies
Fonte: Unknown

“Credo che anche il fatto di aver contratto il Covid abbia influito nella decisione di Camilleri” Laurent Mekies, direttore sportivo della Ferrari, ha parlato così delle dimissioni di Louis Camilleri, CEO della scuderia italiana.

A pochi giorni dall’ultimo Gran Premio stagionale, infatti, Camilleri, che sarà sostituito momentaneamente da John Elkann, ha rassegnato le dimissioni, sorprendendo tifosi e team. Alla base della scelta del manager maltese, ci sarebbero motivi personali e, a detta di Mekies, potrebbe aver influito l’aver contratto il Covid.

Anche noi del team abbiamo appreso la notizia più o meno quando l’hanno appresa gli altri. Onestamente è avvenuto tutto in maniera inaspettata. Ricordiamoci però che aveva contratto il Covid. Sicuramente sarà stato un momento molto difficile e, anche se per fortuna non ha rischiato la vita, questo evento potrebbe essere uno dei motivi della sua scelta” ha detto Mekies ai microfoni di Sky Sport F1.

L’ingegnere francese ha poi parlato del lavoro svolto da Camilleri negli ultimi anni e di quanto, in una stagione decisamente non facile, sia stato importante il suo sostegno. “Camilleri ha sempre cercato di sostenere il team, anche quest’anno che, come sappiamo tutti, non è stato dei più facili. I nostri pensieri quindi adesso sono con lui”

Ovviamente non c’è assolutamente nessun legame tra il ritorno improvviso di Binotto a casa e la scelta di Camilleri” ha poi puntualizzato il francese. Solo poche ore prima delle dimissioni del CEO Ferrari, infatti, era stato annunciato che il team principal della scuderia italiana non sarebbe stato presente per l’ultimo GP stagionale.

Dopo l’ultimo Gran Premio, Mattia non è si è sentito bene e ha deciso di ritornare a casa sotto consiglio dei medici. Per fortuna non si tratta di Coronavirus e non è nulla di grave” ha concluso Mekies.

Seguici su Telegram, FacebookInstagramTwitter.

F1 | GP Abu Dhabi – Tra debutti e lavori in ottica 2021: il venerdì della Haas