F1 | Mercedes 2022 – Bottas o Russell? Wolff ha deciso

Il sedile più chiacchierato del momento ha finalmente trovato un proprietario, ma Toto Wolff non ha ancora intenzione di svelare a chi andrà: Bottas o Russell?

Bottas Russell Wolff

La Mercedes sigilla la sua coppia di piloti per il 2022, ma Toto Wolff sceglie di non svelare nulla: il sedile rimarrà a Bottas o andrà a Russell? Il team principal austriaco, infatti, ha svelato che la squadra ha già preso una decisione, ma aspetteranno il momento giusto per comunicarla. Qualche anticipo era previsto in occasione del GP di Gran Bretagna, ma la Mercedes ha scelto invece la strada della riservatezza.

Wolff si trova a dover scegliere fra la sicurezza del suo attuale pilota Valtteri Bottas, e il talento innegabile del pupillo George Russell. Proprio il giovane pilota britannico sta emergendo sempre più negli ultimi gran premi, con posizioni sempre migliori in qualifica e in gara. Nell’ultimo GP di Gran Bretagna poi, durante la prima Sprint Qualifying della storia, Russell si è aggiudicato addirittura il nono posto, dimostrando grande talento.

Leggi Anche:

MotoGP | Ulteriori modifiche al calendario: cancellato il GP della Thailandia

Nonostante l’assenza di punti, Russell sta vivendo un anno migliore del precedente, essendo spesso vicino alle prime dieci posizioni ed in costante miglioramento. Russell infatti, è diventato estremamente competitivo nelle qualifiche, avvicinandosi sempre più spesso alle Q3, una possibilità lontana per lui fino allo scorso anno. Per questo motivo la Mercedes ha grande fiducia in lui e nelle capacità che potrebbe esprimere a bordo di una monoposto del team tedesco.

Dall’altra parte invece, Valtteri Bottas si trova a disputare una stagione complessa, con prestazioni al di sotto del suo standard. Il confronto con Russell è forte e si è anche infatti concretizzato nell’incidente in pista durante il GP di Imola, con reazioni accese da parte di entrambi. Il finalese sente la pressione, e se nell’ultimo GP ha dato segnali di ripresa, c’è da capire se sia abbastanza per tenersi stretto il sedile.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

 

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.