F1 | Mercedes, DAS confermato a Melbourne. Modificati i freni posteriori

In Australia il tanto discusso DAS sarà utilizzabile. Modifiche anche ai freni posteriori su ammonizione della FIA

GP Australia Anteprima Mercedes
Credits: Mercedes AMG F1

La Mercedes a Melbourne, per il primo gran premio della stagione (il semaforo rosso si spegnerà alle 6.10 ora italiana, salvo sorprese), utilizzerà il DAS, dopo che la Red Bull, come riportato qui da F1ingenerale.com, aveva minacciato il ricorso. “Lo faremo, se la Mercedes lo utilizzerà in Australia”, aveva annunciato il team principal Marko. Il Mondiale 2020 non è ancora iniziato, ma tra guerre diplomatiche, innovazioni tecnologiche sorprendenti e;il pericolo del coronavirus, pare di aver già vissuto mezza stagione.

Il DAS (Dual Axis Steering) era stato svelato per la prima volta nella seconda giornata dei test a Barcellona dalla scuderia tedesca, destando grande sorpresa;ma anche una buona dose di ammirazione per l’invettiva della casa che sta dominando la Formula Uno negli ultimi anni. Permette di cambiare la convergenza delle ruote e garantire più affidabilità in curva, ed è stato già dichiarato bandito dalla FIA per la stagione 2021.

Credits: Sky Sport

Ora si attende di verificare la contromossa della Red Bull: secondo gli ingegneri Mercedes,;la mossa avversaria di tentare un ricorso, arriverà al termine delle qualifiche o della gara per inficiarne il risultato. La battaglia è quanto mai politica:;le scuderie non solo si limitano a sviluppare le proprie monoposto ma anche a trovare imperscrutabili difetti in quelle altrui, al limite dello scontro politico appunto.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Non è tutto: anche i freni posteriori, altro elemento tecnico contestato dalla casa di Milton Keynes, sono stati oggetto di querelle, secondo la pubblicazione tedesca Auto Und Moto Sport. E questa volta la Mercedes si è adattata: in base al protocollo 014/20 (nessuna presa d’aria nelle zone proibite), le prese d’aria dei freni posteriori sono state modificate come richiesto dalla FIA. Convogliavano una ventilazione “extra” contribuendo a raffreddare i pneumatici.

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Australia – Anteprima Red Bull, Verstappen: “ Possiamo tornare ai livelli del passato”