F1 | GP Bahrain – Hamilton: “Il massimo che potessimo ottenere con questa macchina”

Seconda posizione per il britannico Lewis Hamilton, che nel Gran Premio di apertura in Bahrain afferma di aver ottenuto il miglior risultato possibile con questa W12.

Mercedes Hamilton Bahrain
Lewis Hamilton in pista – Foto Mercedes

Una prima gara ricca di sorprese in Q1 e Q2, che riconferma però la rivalità tra Mercedes e Red Bull. La pole è conquistata dal 23enne olandese Max Verstappen, al quale il secondo qualificato esprime sincere congratulazioni per quello che è stato da lui definito “un fantastico lavoro, soprattutto nell’ultimo giro”. Mercedes Hamilton Bahrain

Il pilota inglese soddisfatto soprattutto per i tanti problemi su una monoposto che dall’onboard risulta molto nervosa nell’ingresso in curva.

“Questo è il meglio che potessi fare in questo momento”, ha spiegato il 7 volte campione del mondo ai microfoni di David Coulthard. “Abbiamo fatto davvero un ottimo lavoro, dai test ad oggi la macchina è migliorata sensibilmente. Il lavoro davvero straordinario dei ragazzi in fabbrica”

A proposito della rivalità con Red Bull e della pole position conquistata dal pilota olandese, il numero #44 ritiene Verstappen il vero favorito per la vittoria e per il campionato. “Tutti abbiamo visto la loro prestazione nei test invernali, non credo che si sono nascosti e si confermano i favoriti. Per quanto riguarda la nostra macchina, al momento non possiamo aspettarci molto di più.”

Ottimo inizio, che tuttavia non soddisfa la fame di titoli in casa Mercedes. Senz’altro i test si sono dimostrati un difficile banco di prova per la scuderia tedesca. Restano tuttavia ben 22 gare a riconfermare la supremazia Mercedes nell’era ibrida.

Leggi anche:
La prima pole è di Max Verstappen: “Non era scontato ripetere quanto fatto nei test”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Le parole di Lewis  Hamilton (Mercedes)  in Bahrain dopo le Qualifiche