F1 | Mercedes non ha speso i gettoni di sviluppo sulla monoposto del 2021: ecco perchè

Una delle sorprese della stagione 2021 di Formula 1 è che Mercedes non ha finito di spendere tutti i gettoni di sviluppo per la monoposto vincitrice del campionato costruttori.

mercedes gettoni sviluppo
credit dal web

A inizio stagione 2021, Mercedes è stata piuttosto criptica, durante il lancio della sua auto W12, su come avesse speso i suoi gettoni di sviluppo.

I team nel 2021 hanno utilizzato lo stesso telaio del precedente Campionato. La F1 ha introdotto questa regola, insieme ad altre, per aiutare i team a superare le difficoltà finanziarie innescate dalla pandemia di coronavirus.

Tuttavia, sono stati autorizzati a effettuare alcuni aggiornamenti. A ogni team era concesso utilizzare due gettoni relativi agli sviluppi.

Alla presentazione della monoposto 2021, l’attuale Chief Technical Officer James Allison aveva dichiarato: “Ci sono alcune parti della vettura che è possibile cambiare senza spendere il gettone, ad esempio la power unit, i sistemi di raffreddamento, le sospensioni e, naturalmente, tutte le superfici aerodinamiche. Abbiamo speso i nostri gettoni. Non riveleremo ancora come li abbiamo usati. Questo diventerà chiaro in tempo utile“.

Alla fine del Campionato 2021, Mercedes ha rivelato che non ha speso ufficialmente i suoi gettoni per lo sviluppo.


Leggi anche F1 | Lando Norris si congratula con Verstappen: “La Mercedes era la macchina migliore”


La spiegazione di Mike Elliott

Il direttore tecnico della Mercedes Mike Elliott ha confermato: “Non abbiamo finito per spendere i gettoni. Avevamo alcune idee sulla parte anteriore della vettura. Sono rimaste delle idee. Non le abbiamo mai realizzate“.

Sui motivi per cui Mercedes non abbia speso i suoi gettoni hanno inciso diversi fattori: i tempi delle scadenze di omologazione, il cambiamento tardivo delle regole da parte della FIA, le implicazioni dei nuovi regolamenti del fondo.

Come parte delle regole di spesa dei gettoni per il 2021, i team hanno dovuto prendere decisioni a luglio 2020. Entro quella data, avrebbero dovuto informare la FIA su quali fossero gli eventuali componenti omologati da cambiare.

Mercedes aveva dichiarato alla FIA che avrebbe speso i gettoni per un muso aggiornato. Riteneva che questo aggiornamento avrebbe migliorato l’aerodinamica della vettura.

Tuttavia, dopo le forature alle gomme del Gran Premio di Gran Bretagna ad agosto, la FIA aveva scritto ai team che nel 2021 avrebbe introdotto modifiche per ridurre ancora di più il carico aerodinamico.

Ciò includeva maggiori restrizioni sulle dimensioni del fondo, oltre a modifiche all’area inferiore del bargeboard, che avrebbe danneggiato Mercedes.

Troppo tardi per il loro progetto di sviluppo

Mercedes a quel punto avrebbe dovuto modificare il suo progetto di sviluppo, ma era troppo tardi per percorrere quella strada.

Elliott ha confermato che la principale preoccupazione durante le prime gare è stata la perdita complessiva di carico aerodinamico, anziché un particolare problema di bilanciamento con la vettura.

Penso che quando hai una macchina dominante, come quella avuto in passato, il bilanciamento che hai non importa molto ai piloti”, ha aggiunto Elliott. “Quindi non credo che il problema di inizio stagione sia stato di equilibrio. Abbiamo solo perso molte prestazioni aerodinamiche complessive”.

Se questo ci ha colpito tanto quanto ha colpito altre persone. Penso sia impossibile giudicare. Non sappiamo quale sia stato l’impatto sulle altre vetture”.

Nonostante ciò,  Mercedes ha vinto il campionato costruttori nell’ultimo round della stagione.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.