F1 | Mercedes potrebbe lasciare la Formula 1? Wolff: “C’è la stessa probabilità che i marziani invadano la Terra”

Secondo Toto Wolff, la possibilità che la Mercedes lasci la Formula 1 nel prossimo futuro è la stessa di un’invasione di alieni da Marte.Wolff Mercedes formula 1

“Mercedes fuori dalla Formula 1 è un po’ come parlare della possibilità di un’invasione aliena sulla Terra” ha commentato scherzosamente Wolff dopo il GP di Spagna. Dopo sette titoli mondiali piloti e costruttori e la prospettiva di un ottavo titolo in entrambe le categorie quest’anno, la Mercedes ha conquistato tutto il conquistabile in questi sette anni. Ultimamente, però, si erano fatte insistenti alcune voci di un possibile allontanamento dalla Formula 1. Ciò avrebbe chiaramente potuto lasciare un grande vuoto, ma il team principal Wolff ritiene che le prospettive che ciò accada sono pressoché nulle.

Alla domanda sulla probabilità di uscita di Mercedes, Wolff ha risposto scherzosamente. “Ogni anno sentiamo anche voci secondo cui gli alieni sono atterrati sul pianeta Terra. Diciamo che la certezza che gli alieni del pianeta Marte siano appena atterrati qui è la stessa dell’abbandono di Mercedes dalla Formula 1.” Ciò che è più probabile che accada a Mercedes, piuttosto che scomparire dal paddock della F1, è un cambiamento a livello dirigenziale. Si parla della probabilità che Wolff prenda un posto in “secondo piano” rispetto al suo attuale ruolo di ampio respiro, come già si parlava lo scorso anno. Il 49enne austriaco ha firmato un nuovo contratto triennale lo scorso dicembre e ora possiede un terzo della squadra, la stessa quota di Daimler e dello sponsor Ineos.


Leggi anche

F1 | Statistiche GP Monaco – Les jeux sont faits, rien ne va plus: i numeri della gara del principato


Il futuro di Toto

Alla domanda sulla possibilità di fare un passo indietro, Wolff ha così risposto. “Mi piacerebbe… sedermi su una spiaggia tranquilla, leggere al massimo i risultati! Ma poi ci penso e mi rendo conto che mi piace davvero essere dove sono. Amo quello che faccio. Spero comunque di individuare un gruppo di giovani in grado di prendere il mio posto e di operare al meglio, e magari ritagliarsi un ruolo da cui guidare le scelte strategiche della squadra. Ma quel momento non è ancora arrivato. Questo è un viaggio senza fine, nel senso che questa azienda ha tre proprietari con una quota equivalente: un terzo Mercedes, un terzo Ineos e un terzo io. Quindi come azionista sarò sempre lì. Ma come CEO e team principal so che un giorno passerò ad altre cose e sarò orgoglioso del team, orgoglioso del fatto che chiunque arriverà farà un lavoro migliore di me. Darò i miei feedback… inutili, ma solo se le cose non vanno bene. E forse mi prenderò il merito quando le cose andranno bene … una bella prospettiva! Ma il mio viaggio con Mercedes non finisce, perché sono un azionista di questa squadra.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.