Formula 1Interviste

F1 | Mercedes verso il 2024 con fiducia nei piloti: “Hamilton e Russell possono battere Verstappen”

James Allison, direttore tecnico di Mercedes, è convinto che sia Hamilton che Russell possano battere Verstappen con una macchina all’altezza.

Dopo 8 mondiali costruttori consecutivi, ed un periodo di assoluto dominio, Mercedes è costretta ad inseguire. Il cambio di regolamenti avvenuto nel 2022 è stato abbastanza indigesto al team di Brackely. Da allora infatti Mercedes è riuscita a vincere solo una gara, lo scorso anno in Brasile, contro le 38 vittorie Red Bull. Tuttavia James Allison, attuale direttore tecnico di Mercedes, è convito che sia Hamilton che Russell possano battere Verstappen nel mondiale 2024 se avessero il “giusto equipaggiamento”.

lewis hamilton max verstappen 2024 gerote russell james allison mercedes w15 red bull rb20 f1 formula 1
Lewis Hamilton e George Russell – Credits: Sam Bloxham

La fiducia di James Allison

Il prossimo anno Mercedes dovrebbe presentarsi con una monoposto completamente diversa rispetto alle ultime due stagioni. Sia la W13 che la W14, infatti, non si sono rivelate monoposto all’altezza delle aspettative, tanto da far addirittura dubitare Lewis Hamilton delle proprie capacità. 

Nonostante il secondo posto conquistato nel mondiale costruttori quest’anno, a Brackley non si considerano assolutamente soddisfatti del lavoro fatto. Mercedes vuole tornare a lottare per la vittoria e per farlo deve riuscire a colmare un gap importante con la Red Bull. Naturalmente anche Ferrari e McLaren non resteranno a guardare.

James Allison ha piena fiducia nei suoi piloti ed è convinto che, se la monoposto 2024 dovesse rivelarsi competitiva, sia Hamilton che Russell possano battere Verstappen. 

“George e Lewis hanno bisogno che noi forniamo loro l’equipaggiamento” ha infatti dichiarato a Sky Sports il direttore tecnico di Mercedes. Lewis ha dimostrato per sette volte di avere le carte in regola per vincere il campionato del mondo. Quest’anno è stato il pilota non Red Bull con il maggior numero di punti. E George, d’accordo, ha commesso un paio di errori nel corso dell’anno, ma allo stesso modo ha ottenuto ottime prestazioni in diverse gare. Per lui è stata una buona esperienza di apprendimento alla sua seconda stagione con noi”.


Leggi anche: F1 | Toto Wolff e altri proprietari pronti a vendere le proprie squadre?


Insomma Allison è sicuro che il problema della Mercedes non siano assolutamente i piloti. Infatti ha ribadito: “Sono certo che entrambi, con l’equipaggiamento giusto, potrebbero diventare campioni del mondo se si impegnassero a fondo e con la giusta determinazione”.

Ora dunque sta a Mercedes dare ad Hamilton e Russell una monoposto competitiva per cercare di detronizzare Verstappen nel 2024. Non sarà un lavoro facile ma dalle prime impressione di Hamilton sembra che i lavori stiano procedendo bene.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Copertina: Red Bull Content Pool