F1 | Mick Schumacher ha voluto ‘MSC’ come abbreviazione nello schermo di cronometraggio

Nei test pre-stagionali di F1, Mick Schumacher è identificato con ‘MSC’ nello schermo dei tempi. Si tratta della stessa abbreviazione utilizzata suo padre Michael. Il giovane pilota ha spiegato: “È un legame emotivo”.

Mick MSC
Credits Mick Schumacher Facebook

Mick Schumacher farà il suo debutto in Formula 1 con la Haas quest’anno e ha voluto essere indentificato con ‘MSC’ nello schermo di cronometraggio.

In F2, come da prassi comune nella griglia di partenza, al tedesco è stata assegnata l’abbreviazione ‘SCH’, basata sulle prime tre iniziali del suo cognome.

Suo padre, Michael, è stato identificato con “MSC” per gran parte della sua carriera, per distinguerlo da suo fratello Ralf Schumacher, con cui ha gareggiato per diverse stagioni.

L’abbreviazione del 21enne è stata cambiata in “MSC” prima dei test pre-stagione.

Volevo ‘MSC’“, ha detto oggi Schumacher. “È un legame emotivo che ho associato ad esso. Penso che sia abbastanza bello per tutti guardare gli schermi dei tempi e vedere anche “MSC” sugli schermi.”

I test pre-stagionali di F1

Schumacher ha avuto un’intensa seconda giornata di test in Haas. Dopo aver percorso solo 15 giri nel giorno di apertura del test pre-stagionale in Bahrain, Schumacher ha completato 86 giri di corsa sabato pomeriggio, registrando il 12 ° momento più veloce della giornata.

Ho imparato un’enorme quantità di cose nuove che erano tutte positive“, afferma Schumacher.

Essere in grado di ottenere quei giri sotto la mia cintura – ho fatto più di 80 giri oggi e ovviamente rispetto ai 15 giri di ieri, questa è una grande differenza. E mi ha davvero dato un nuovo modo di vedere la F1 e capire la guida in pista”.

Dopo aver conquistato il titolo di Formula 2 in Bahrain a novembre, Schumacher afferma che guidare un’auto di Formula 1 intorno al circuito di Sakhir è un’esperienza molto più piacevole.

È molto divertente guidare qui in un’auto di Formula 1“, dice. “È incredibile quanto sia veloce.”

Essere in grado di spingere così forte e fare affidamento sul posteriore e sentire davvero l’aderenza i cambiamenti nella configurazione. Ci sono molti strumenti che puoi usare per migliorare immediatamente la guida in pista. Quindi questo è abbastanza positivo per me che vengo dalla Formula 2, dove praticamente non hai avuto nulla da cambiare”.

Nonostante i test limitati prima dell’inizio della stagione, Schumacher dice che si sente già pronto a correre.

Non vedo l’ora che inizi la stagione. Mi piacerebbe guidare ogni giorno.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Test F1 | Perez al primo giorno ufficiale in Red Bull: “Fantastico guidare per un’intera giornata la RB16B”

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.