F1 | Mick Schumacher: “Tutti vincerebbero su una Mercedes? Sarebbe da arroganti dirlo”

Mick Schumacher non crede che chiunque vada al volante di una Mercedes possa vincere agevolmente: secondo lui sarebbe un’osservazione arrogante.

Mick Schumacher Mercedes

Il dominio della Mercedes nell’era ibrida ha aperto il dibattito: chiunque sulla griglia sarebbe in grado di vincere sedendosi in una Freccia d’Argento? In otto stagioni il team anglo-sassone si è lasciato scappare solo lo scorso titolo piloti, vinto a Max Verstappen sulla Red Bull. Mick Schumacher Mercedes

A detta di molti sarebbe naturale immaginare che qualsiasi pilota avesse firmato per il team di Brackley sarebbe stato in grado di vincere campionati. L’opinione va in contrasto con chi sostiene che non sia da dare per scontato vincere guidando per la miglior macchina del lotto, in questo caso la Mercedes.

Tra quest’ultimi c’è anche Mick Schumacher. Il pilota della Haas ha detto la sua in merito ai microfoni della testata tedesca Auto Motor und Sport“Chiunque sia oggi in Formula 1 merita il suo sedile qui. Però se sei in grado di vincere una gara con una Mercedes, lo saprai solo entrando nell’abitacolo. Sarebbe da arroganti dire il contrario”. 


Leggi anche: F1 | Schumacher ha “grandi aspettative” per la vettura Haas 2022


Al volante della Mercedes nel 2022 insieme a Lewis Hamilton ci sarà George Russell. Il giovane britannico affiancherà il campione inglese dopo tre stagioni in Williams. Nell’anno del suo debutto, il 2019, la Williams era decisamente il fanalino di coda. Schumacher crede comunque che la sua Haas fosse più vicina al resto della griglia rispetto a quella Williams: “Non siamo così lontani come la Williams del 2019, abbiamo avuto qualche lotta quest’anno. Ovviamente speriamo di migliorare e crescere nella prossima stagione”.

Su un futuro più lontano, visto il passaggio di Russell ad un top team dopo tre stagioni nelle retrovie, che potrebbe ripetersi nel suo caso, Schumacher preferisce non esprimersi. “La mia concentrazione è sul 2022. Tutto il resto è decisamente troppo lontano. Prima devo essere competitivo quest’anno; se così accadrà, allora potrò guardare al futuro.” ha affermato Schumacher.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Emanuele Zullo

Classe 2005, vivo a Napoli dove frequento il liceo linguistico. Adoro qualsiasi cosa abbia quattro ruote e spero di trasformare la mia passione in lavoro.