F1 | Modificato l’ultimo settore del circuito del Vietnam

Gli organizzatori del Gran Premio del Vietnam di F1 hanno rivelato il nuovo layout del circuito, dopo la modifica apportata all’ultimo settore del tracciato.

credits: formula1.com

Gli organizzatori del Gran Premio del Vietnam hanno rivelato il nuovo layout del circuito, aggiornato per la sua gara inaugurale di Formula 1 del 5 aprile 2020, a seguito dell’aggiunta di una nuova curva.

Come riportato la scorsa settimana, la pista della città di Hanoi è quasi pronta per ospitare il suo primo GP. La novità è che il circuito avrà 23 curve, invece delle 22 originali, aumentando la lunghezza del giro a 5.607 km, rispetto alla precedente lunghezza di 5.565 km. Il cambiamento, innescato da motivi logistici e geografici, ha seguito una richiesta della FIA e della Formula 1. Oltre all’aggiunta di questa curva, l’ultimo settore del tracciato è stato ampliato di circa 15 metri. La pista, ad ogni modo, dovrebbe essere finalizzata entro gennaio.

Di seguito le immagini del layout del circuito, prima e dopo queste modifiche. Tra la prima e la seconda immagine, si può notare la modifica apportata all’ultimo settore del tracciato.

Le parole di Le Ngoc Chi, CEO della Vietnam Grand Prix Corporation:

Abbiamo cambiato un po’ le curve 22 e 23. È un circuito cittadino e devi adattarlo alle effettive condizioni geografiche dell’area e assicurarti che soddisfi tutti i requisiti della FIA e della F1. Abbiamo lavorato a stretto contatto con FIA e F1 per assicurarci che tutto ciò che facciamo garantisca la perfetta sicurezza per i piloti, oltre a creare ancora tutte le curve entusiasmanti che gli consentono di mostrare le loro abilità.

 

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Il Vietnam ospiterà la sua prima gara di F1 nel nuovo circuito semi cittadino di Hanoi, il 5 aprile 2020. Il Gp del Vietnam sarà il terzo Gran Premio dell’anno nel calendario di F1 2020. Hermann Tilke, l’architetto che ha progettato il circuito, ha diffuso, nei mesi scorsi, un giro virtuale del circuito, con visuale dall’abitacolo di una monoposto.

 

F1 | Il Circuito Paul Ricard potrebbe subire importanti modifiche del layout

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1