Categorie: Formula 1

F1 | Montezemolo: Un rimpianto non aver portato Senna alla Ferrari

L’ex presidente della Ferrari si racconta ai microfoni di SkySport, parlando del suo periodo a Maranello

Credit: unkown

Intervistato da SkySport, Luca Cordero Di Montezemolo ha parlato degli attimi più importanti e alcuni retroscena della sua gestione, passando poi al presente targato Vettel-Leclerc . Spicca sicuramente il “sogno incompiuto” di portare Senna in Ferrari:

“Il mio più grande rimpianto? Sicuramente non aver portato Ayrton Senna alla Ferrari. Venne a casa mia a Bologna prima dell’incidente di Imola, dicendomi che voleva liberarsi della Williams e venire a correre a tutti i costi per noi. Avremmo dovuto parlarne dopo Imola, ma purtroppo successe quel che successe. Voleva venire qui e sarei stato ben lieto di averlo. Sarebbe stata la ciliegina sulla torta, ma poi Michael Schumacher è entrato nella storia della Ferrari perché nessuno ha fatto quello che ha fatto lui.”

Già. Nessuno ha fatto meglio del tedesco in rosso che ha firmato 5 titoli mondiali consecutivi dal 2000 al 2004. Ma al suo arrivo a Maranello, non tutti erano ottimisti: montezemolo senna ferrari

“Forse nel ’96 qualcuno era scettico su Schumi, ma ero convinto di quello che facevo. Era il momento giusto. Nei 2 anni precedenti non avevamo la macchina per vincere e Michael è arrivato dopo un grande lavoro di riorganizzazione e quando lui era in grado di fare la differenza. Solo una fase delicata c’è stata nel ’96 con 2-3 gare difficili, in Canada e la pole in Francia a seguito della quale non siamo riusciti a partire. Ma poi la vittoria di Spa e Monza  sono state la base degli anni dei trionfi.”

Ma i 30 anni di Ferrari non sono stati solo Michael per Montezemolo. Alla domanda su cosa gli manca della scuderia, la risposta è:

Ti piacerebbe scrivere news o approfondimenti sulla F1, MotoGP o qualsiasi altra categoria motoristica?
F1inGenerale è alla ricerca di nuovi editori.Clicca qui per info

“Tutto: le persone, l’ambiente…  ho iniziato nel ‘73 come assistente di Enzo Ferrari, poi con Niki Lauda abbiamo vinto nel 1975, perso per mezzo punto la stagione successiva e dopo vinto nuovamente. Sono stato 30 anni in Ferrari, quindi meta della vita dell’azienda e della mia. Ho vinto con piloti diversi 19 campionati, tra piloti e costruttori. E’ normale che mi manchi molto quell’ambiente”.

L’ex presidente, inoltre, non si è sottratto dal dire la sua sul presente della Ferrari, rappresentato da Sebastian Vettel e Charles Leclerc:

“Vettel era il pilota che Schumacher, già dopo l’esperienza alla Toro Rosso e prima di passare alla Red Bull, avrebbe voluto a tutti i costi per la Ferrari. Ma lo reputavamo ancora immaturo e abbiamo scelto Alonso che con noi, al di là di alcuni aspetti caratteriali, ha fatto grandi cose e  perso due Mondiali all’ultimo. Vettel è molto forte ma è un ragazzo che sente la pressione e che ha  bisogno di essere sostenuto. Ha fatto degli errori, ma anche perché doveva osare e per me in F1 bisogna osare. Leclerc? Fortissimo, ha una grande pressione e speriamo non si monti troppo la testa. Con l’Alfa ha sbagliato poco. Possono convivere lui e Vettel?. Sarà una questione delicata per Binotto. Bisogna spiegare loro che si corre per la Ferrari, come ho fatto io con Barrichello”.

L’ultimo titolo piloti risale al 2007 con Kimi Raikkonen e nel 2008 quello costruttori per la Ferrari. E’ passato tanto tempo da allora, ma per Montezemolo la svolta è vicina:

“La Ferrari ha quasi tutto per tornare a vincere. Siamo vicini, ma manca ancora qualcosa. E’ troppo tempo che non si vince o che non si arriva alla fine del Mondiale con la possibilità di poter vincere”.

Seguici su Instagram e Facebook

F1 | Binotto: “Vettel e Leclerc liberi di correre nel 2020”

Condividi
Disqus Comments Loading...

Articoli Recenti

WEC | Verstappen e Norris partecipano alla 24 Ore di Le Mans Virtuale

La line-up della 24 Ore di Le Mans virtuale è in continuo aggiornamento, e anche i piloti di Formula 1…

1 ora fa

F1 | Heidfeld: “E’ improbabile che Vettel vada in Mercedes”

Secondo l'ex pilota di F1 Nick Heidfeld l'ipotesi che vede Vettel in Mercedes è improbabile. Per l'ex pilota tedesco, infatti,…

3 ore fa

Leclerc a EPCC: “Per fortuna a Monaco niente punti sulla patente. Cucino anche la carbonara”

Leclerc è stato ospite a E poi c'è Cattelan, parlando della sua vita a Monaco, delle sue doti in cucina,…

13 ore fa

Formula E | Daniel Abt: “Sono consapevole del mio errore. Con Audi è finita”

Dopo il comunicato da parte di Audi sulla sospensione di Daniel Abt, il pilota tedesco ha raccontato la sua versione…

17 ore fa

F1 | ONLINE F1inPodcast, un programma di F1inGenerale.com

F1inGenerale.com si prepara al debutto di F1inPodcast: aggiornamenti, approfondimenti e indiscrezioni alla portata di un click! Carissimi amici di F1inGenerale,…

18 ore fa

Superbike | Jonathan Rea: la MotoGP rimane un sogno

Il campione del mondo SBK, Jonathan Rea, ha parlato del sogno MotoGP, del passaggio di Bautista al Team HRC Honda.…

18 ore fa

Questo sito si serve dei cookie di per l'erogazione dei servizi, la personalizzazione degli annunci e l'analisi del traffico.