F1 | Nel GP di Italia è l’AlphaTauri la vettura tricolore con più chance per raccogliere punti. Gasly: “Siamo competitivi”

Buone qualifiche nel GP di Italia per l’AlphaTauri, che anche oggi avrà l’opportunità per lottare per la zona punti. Gasly scatterà dalla 10° piazza, Kvyat subito dietro in P11.

AlphaTauri Italia
Qualifiche GP Italia 2020 con Daniil Kvyat della Scuderia AlphaTauri

Le qualifiche di ieri hanno messo in mostra nuovamente la bontà del progetto AlphaTauri che ancora una volta riesce ad accedere al Q3 con Gasly, piazzando inoltre entrambe le vetture davanti alle due Ferrari. Tra poche ore scatterà il Gran Premio d’Italia 2020 ed il team italiano che ha la chance migliore per raccogliere punti è, triste dirlo, proprio l’AlphaTauri. Gasly scatterà dalla 10° posizione, Kvyat subito dietro ma con la possibilità di scegliere con quale gomma partire.

Pierre Gasly dopo le qualifiche:

Sono felice di essere entrato nuovamente in Q3. Stamattina, la terza sessione di libere è stata difficile e abbiamo dovuto trovare un po’ più di ritmo per la qualifica. Sia in Q1 che in Q2 eravamo veloci e alla fine ero in P6. In Q3, il mio primo run su gomme nuove non è stato eccezionale e ho faticato tanto a causa del sovrasterzo, si scivolava tanto. Il mio secondo run su gomme usate è stato buono, ma non abbastanza per stare davanti agli altri che erano con gomme nuove. Oggi dobbiamo accontentarci della P10ma siamo tutti abbastanza vicini e penso che abbiamo un pacchetto competitivo per fare una buona gara domani.”

Daniil Kvyat, dopo le qualifiche:

La qualifica di oggi si è trasformata nel gioco delle scie, quindi poteva andar bene così come poteva andar male. Io sono stato un po’ sfortunato con Kevin, perché è andato un po’ fuori pista mentre era davanti a me e ho alzato leggermente il piede, perdendo la sua scia. Comunque, partire dalla P11 ci dà una buona opportunità di lottare per la zona punti. È tutto ancora in gioco”.

Seguici anche su Instagram

F1 | Rebranding per Renault: dal 2021 si chiamerà Alpine F1

Davide Galli

Studente di giurisprudenza e appassionatissimo fin dall’infanzia di Formula 1. Amo qualunque cosa faccia "bruum"