Formula 1Interviste

F1 | Nella telenovela Andretti torna a farsi sentire Renault

Nella telenovela in cui è ancora imbrigliato l’ingresso di Andretti in F1 si inserisce nuovamente Renault, pronta a fornire motori agli statunitensi.

Renault si inserisce nella telenovela fra Andretti e la F1. Il costruttore francese è pronto a riprendere le trattative con gli americani per la fornitura di Power Unit. Il team statunitense, infatti, se vorrà entrare in griglia prima del 2027, dovrà farlo con motorizzazione diversa da quella Cadillac, le cui Power Unit saranno pronte soltanto nel 2028.

F1 Andretti Renault
Bruno Famin, team principal ad interim di Alpine – elFromulaOne on X

La vicenda Andretti si avvicina al suo culmine, con la decisione finale da parte dei detentori dei diritti commerciali della Formula 1 attesa nelle prossime settimane (o mesi). Il team statunitense è pronto a scendere in pista già nel 2026 ma, per farlo, avrà bisogno di una motorizzazione diversa da quella Cadillac. È qui che si inserisce nuovamente Renault.

Il costruttore francese, che attualmente fornisce i propri servizi soltanto ad Alpine, aveva già stipulato un pre-contratto con Andretti. L’accordo era poi venuto meno in seguito ai ritardi nell’approvazione del team. Adesso, attraverso le parole di Bruno Famin, intervistato da Motorsport Week, Renault si è rifatta avanti per riprendere le trattative.


Leggi anche: F1 | Tutte le sfide per il futuro di Imola in Formula 1 nelle parole di Giancarlo Minardi


Una necessità, per i francesi, che hanno bisogno di un team cliente per sviluppare le proprie Power Unit e ricucire il gap con i rivali. In ogni caso, come aveva sottolineato in autunno Mohammed Ben Sulayem, sarà una fra Renault e Honda a dover obbligatoriamente motorizzare i nuovi arrivati americani. Questo perché entrambe le case avranno, nel 2026, un solo cliente (Alpine e Aston Martin).

Il contratto che avevamo con Andretti dipendeva dal loro ingresso in griglia – ha spiegato Bruno Famin, team principal ad interim AlpineAl momento è tutto sospeso perché questo processo ha impiegato più tempo di quello che ci aspettavamo. Saremmo comunque felici di sederci ad un tavolo con Andretti e negoziare un nuovo accordo“.

Foto Copertina: @AutoRacing1 on X

Seguici in Live Streaming su kick.com/f1ingenerale