F1 | Nico Rosberg si scusa: “Ho sbagliato con Carlos Sainz, sembra essere in Ferrari da sempre”

Dopo gli ottimi risultati del GP di Monaco, Nico Rosberg fa marcia indietro e si scusa: Carlos Sainz è la scelta migliore per la Ferrari. Il campione del mondo del 2016 infatti, aveva criticato la scelta del team di Maranello, sostenendo come Daniel Ricciardo fosse invece più adatto.

Nico Rosberg Carlos Sainz

Nico Rosberg, campione del mondo 2016 e oggi commentatore, ha ammesso di aver sbagliato a criticare la scelta della Ferrari di ingaggiare Carlos Sainz. Il pilota tedesco, infatti, era convinto che Daniel Ricciardo fosse perfetto per la Scuderia e che Sainz invece non fosse ancora pronto. Ora però le carte in tavola sono cambiate e Rosberg fa marcia indietro. Già dopo poche gare, infatti, è chiaro che Carlos si è adattato perfettamente al nuovo team e soprattutto meglio di Daniel Ricciardo alla McLaren.

Il tedesco ha sottolineato poi che anche Sergio Pérez e Sebastian Vettel stanno avendo difficoltà nei loro nuovi team, con performance poco memorabili. Di tutti i piloti che hanno cambiato squadra quest’anno quindi, Carlos sta sicuramente collezionando i risultati migliori e sembra essere a Maranello da sempre. Si è adattato in fretta alla macchina e sta raggiungendo Leclerc in termini di prestazioni, tanto che “a Monaco era praticamente alla sua altezza”, ha detto Nico a Sky Italia.

Le parole di Rosberg

“Dobbiamo congratularci con Carlos perché sta andando molto bene. È stato un grande successo per la Ferrari. Sono stato molto critico quando ho detto che avrebbero potuto ingaggiare Ricciardo al posto di Sainz, ma sta facendo molto bene. Binotto aveva ragione”, ha assicurato Nico.

Per Rosberg, la rabbia di Sainz per non aver avuto l’opportunità di conquistare la pole e la frustrazione per il secondo posto dimostrano che il pilota è sulla giusta strada: “Pensava di poter fare la pole se non fosse stato per la bandiera rossa. Era molto veloce ed è bello vederlo così determinato”, ha sottolineato infatti il tedesco.

A concordare con le parole di Rosberg c’è poi anche Carlos Sr., che conferma le ambizioni del nuovo pilota Ferrari. In netto contrasto invece, le parole di Fernando Alonso, che ha riconosciuto a Sainz il giusto merito per il suo podio, ma ha anche ricordato come la situazione fosse differente ai suoi tempi:

“Ricordo che qualche anno fa, quando ho fatto nove o dieci podi con la Ferrari, sembrava un funerale. Ora invece è stato celebrato come un trionfo“.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

F1 | John Elkann alla Partita del Cuore: “Gol di Leclerc bella rivincita dopo Monaco”

 

Desirée Palombelli

Classe 1999, aspirante giornalista. Studio Relazioni Internazionali a Roma e scrivo di Formula 1.