F1 | Nikita Mazepin: “Accetto le conseguenze delle mie azioni, ma ora voglio dimostrare chi sono”

Durante la presentazione della Haas VF-21, il russo Nikita Mazepin ha avuto modo di parlare dell’episodio di cui è stato protagonista a dicembre, scusandosi per il comportamento avuto. Mazepin ha affermato che accetta le conseguenze delle sue azioni, ma che ora vuole dimostrare quanto vale in pista.

Nikita Mazepin
Nikita Mazepin in Haas – credits: Twitter

Accetto le conseguenze delle mie azioni, ma ora voglio dimostrare chi sono“, questo il succo del discorso di di Nikita Mazepin durante la presentazione della Haas VF-21.

Poco dopo essere stato annunciato come pilota Haas F1 per la stagione 2021, è stato caricato un video sull’account Instagram di Mazepin in cui il pilota russo toccava il petto di una donna nel retro di un’auto. In pochi minuti la scena ha fatto il giro del mondo, scatenando un putiferio sui social tra i fan della Formula 1. Haas, attraverso un comunicato, ha definito l’incidente “abominevole” e Mazepin si è scusato prima che il team affrontasse la questione internamente, mantenendo privati ​​i dettagli della sua azione.

Le parole di Mazepin sull’accaduto

Parlando per la prima volta dopo l’incidente ai media, Mazepin ha detto di non essere orgoglioso di quanto accaduto. Afferma di essersi assunto la piena responsabilità delle sue azioni. “Non mi sono comportato come dovevo comportarmi essendo in Formula 1. Mi sono preso la responsabilità e sono pronto a continuare a farlo“.

Mazepin è stato oggetto di un diffuso contraccolpo sui social media dall’incidente, con l’hashtag #WeSayNoToMazepin regolarmente in trend in risposta a qualsiasi post di lui stesso o del team Haas. Per quanto riguarda il video finito sui social media, posso dire che è stato nelle mie mani che l’ho messo lì”. Tuttavia si è rifiutato di dire se si sia scusato o no con la ragazza per averle toccato il seno mentre i due condividevano un’auto insieme. Penso che la questione della privacy sia molto importante in questo caso“, ha detto Mazepin. “Non credo che sarebbe corretto da parte mia coinvolgere altre persone in questa discussione mediatica molto ampia. Ed è per questo che non lo farò.

La nuova esperienza in F1

Ovviamente la fase di transizione tra la Formula 2 e la Formula 1 è molto grande“, ha detto Mazepin. “Quindi hai molte cose in mente. La curva di apprendimento è molto ripida quando devi affrontare la tua prima gara. Quindi ovviamente questo richiede uno sforzo grande alla tua capacità cerebrale.”

“Vorrei fare un grande ringraziamento alla squadra perché sono stati davvero di supporto nell’aiutarmi a imparare attraverso questo incidente“, ha detto il russo. “Sono stati molto pazienti nel dedicarmi tempo. Il team è stato sommerso da lamentele sulla decisione di mantenermi in scuderia per la prossima stagione. Spero di poter dimostrare di meritare un posto in Formula 1.

Alla domanda se avesse capito che le sue azioni nel video erano sbagliate, Mazepin ha risposto: “Sì, ho capito. Me ne sono preso la responsabilità, come ho detto prima, sia dentro che fuori dal circuito. Noi come esseri umani dobbiamo mostrare un certo comportamento l’uno verso l’altro per vivere in un mondo calmo e, sapete, di “umanità”. Quindi sono fiducioso che d’ora in poi sarò uno di quegli umani”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

MotoGP | Le prime foto della Aprilia RS-GP 2021

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.