F1 | Nikita Mazepin correrà senza la bandiera russa

Il giovane pilota della Haas, al centro delle polemiche nelle ultime settimane, non potrà esordire in Formula 1 con i colori della Russia. Inoltre, in caso di un’improbabile vittoria di Mazepin, sul podio non potrà risuonare l’inno della Federazione Russa. Mazepin F1 Russia

Mazepin F1 Russia
Foto unknown

La Federazione nazionale automobilistica ha confermato a che anche a Nikita Mazepin si applicherà la sentenza comminata dall’agenzia mondiale antidoping (WADA). Mazepin F1 Russia

Lo scorso 17 dicembre il Tribunale di Arbitrato per lo Sport aveva ufficializzato la decisione che imponeva a tutti gli atleti russi di non poter partecipare alle principali competizioni internazionali e campionati del mondo sotto la bandiera della Russia fino al 16 dicembre 2022.

La Russia è stata infatti dichiarata colpevole per aver messo in atto un “doping di stato” tra il 2012 e il 2015. Dal 2016 al 2018 ha inoltre  nascosto le prove e i dati all’interno del sistema informatico del laboratorio di Mosca.


“Mazepin potrà partecipare al Campionato del Mondo di F1, ma dovrà correre da “Atleta Neutrale” senza alcun riferimento alla Russia. Anche l’inno e la bandiera russa non potranno essere usati dalla Federazione, ma rimane permesso utilizzare una livrea della monoposto con i colori che richiamano la bandiera russa”, ha spiegato la Federazione automobilistica Russa a RIA Novosti.

All’inizio di gennaio, il pilota russo Nikolay Gryazin che gareggiava nel Campionato del Mondo di Rally, aveva ricevuto un richiamo dalla FIA;e dall’agenzia mondiale antidoping per la mancata apposizione dell’adesivo “atleta neutrale” sulla sua Volkswagen Polo GTI R5.

Nikita Mazepin sarà inoltre al centro della discussione in Bahrain, quando Stefano Domenicali parlerà con la Federazione e tutti i team per trarre delle conclusioni sulle recenti azioni del pilota russo.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Domenicali: “In Bahrain riunione per discutere del caso Mazepin”

 

mm

Marco Talluto

Ingegnere Gestionale appassionato di Formula 1. Social Media Manager dal 2009 con la voglia di trasmettere la mia passione per il motorsport.