Formula 1Interviste

F1 | Non solo Ferrari: Eddie Jordan e le mille offerte per Alexander Albon

Alexander Albon si fa strada fra i piloti più osservati della F1: non solo Ferrari nel futuro del pilota thailandese.

Ferrari e non solo, le mille offerte per Alexander Albon in F1. Il pilota thailandese si è dimostrato in grande – e crescente – forma, dal suo ritorno nel Circus. Williams vuole tenerselo stretto, ma è impossibile negare il grande interesse nel paddock che suscita l’ex compagno di Max Verstappen. Oltre a Ferrari, Aston Martin e Williams, qualcuno spera persino in un suo ritorno in Red Bull.

F1 Eddie Jordan Ferrari Alexander Albon
Alexander Albon ritratto in pit lane a Suzuka – Williams Racing

Le suggestioni del prossimo grande mercato piloti sono varie e disparate. Potrebbe liberarsi un posto a Milton Keynes, certo, ma anche Ferrari potrebbe fare a meno di Carlos Sainz. E allora, mentre in McLaren si discute il rinnovo di Lando Norris, tante prestigiose porte sembrano lentamente schiudersi. E che dire, poi, dell’arrivo di Audi al posto di Sauber?

Al centro del mercato, oltre al già citato Carlos Sainz, potrebbe finirci anche Alexander Albon. L’attuale prima punta della Williams è evidentemente cresciuto dal suo periodo in Red Bull: il thailandese è un pilota più completo, deciso e mentalmente preparato. Persino Eddie Jordan, storico fondatore dell’omonima scuderia, ha confessato di avere “un debole” per lui.

Penso che, messo nel giusto contesto, farebbe grandi cose – ha rivelato al podcast Formula For Success – Vorrei vederlo di nuovo al fianco di Max Verstappen, potrebbe regalarci una grossa sorpresa“.


Leggi anche: F1 | Tutti i volti dell’Audi: da Carlos Sainz a Sebastian Vettel, ecco i piloti accostati ad Ingolstadt


Alexander Albon, fra tutti i piloti che si sono avvicendati in Red Bull prima del raggiungimento di una – pur sempre precaria – stabilità con Sergio Perez, è stato forse il talento più convincente. A meno di qualche sfortuna, fra cui i famosi contatti con Lewis Hamilton, il thailandese avrebbe persino potuto centrare la vittoria.

In ogni caso, il diretto interessato ha chiuso la porta ad un suo possibile ritorno a Milton Keynes. Resta apertissima la suggestione Ferrari, nel caso Carlos Sainz dovesse accasarsi altrove, mentre si schiudono lentamente altre porte: sia Aston Martin che Alpine potrebbero presto muoversi sul mercato e il thailandese, insieme al collega Yuki Tsunoda, potrebbe presto finire sulla bocca del paddock.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter