F1 | Nonostante la nuova emergenza Coronavirus, i piloti non temono di correre in Spagna

Gran premio Spagna: piloti sicuri nonostante aumento di casi da covid-19. A una settimana dal Gran Premio di Spagna i piloti non si sentono minacciati dall’incremento dei casi nel paese. GP Spagna F1 coronavirus

GP Spagna F1 coronavirus
Nico Hulkenberg, Racing Point, nel paddock di Silverstone – Photo Pirelli by Glenn Dunbar / LAT Images

Negli ultimi 7 giorni in Spagna si sono registrati oltre 20.000 contagi ma, diversamente da quanto avvenuto nel campionato ELMS, la F1 sembra intenzionata a voler svolgere regolarmente il GP che si correrà a Barcellona. Piloti e team dovranno quindi spostarsi da Silverstone alla Catalogna (regione con maggiori focolai), ma la maggior parte dei piloti non avverte alcuna paura. GP Spagna F1 coronavirus

Nel post gara del del Gran Premio del 70° anniversario della Formula 1, Lewis Hamilton, Max Verstappen e Valtteri Bottas hanno affermato che limiteranno al massimo i contatti con il mondo esterno.

“Resterò in pista” ha affermato Lewis Hamilton. “Come fatto in questi ultimi weekend, sarò circondato solamente da un paio di persone. Il momento più pericoloso sarà in aeroporto, ma entrerò subito nel mio camper che mi porterà direttamente nel paddock.”

La F1 ha imposto regole precise a tutto il personale per ridurre al minimo i rischi e i contagi da Covid-19 all’interno del paddock.

Max Verstappen, vincitore del Gran Premio del 70° Anniversario, ha aggiunto: “Ridurre al minimo i contatti sarà fondamentale. Non sono affatto spaventato di andare in Spagna. Il virus ormai è ovunque, bisogna solamente prestare attenzione.”

Anche Valtteri Bottas si è espresso sulla questione: “Se i piloti seguiranno le direttive FIA, saremo tutti al sicuro.”

La F1 dovrà monitorare il Paese che ospiterà il settimo Gran Premio stagionale. In queste ore anche in Belgio si sta registrando un aumento dei casi.

“Siamo pronti a correre in Spagna e anche in Belgio”, ha affermato il portavoce della Federazione. “Come fatto in queste prime 5 gare, garantiremo la sicurezza di tutto il personale. Le procedure continueranno ad essere rigide, verranno effettuati test frequenti e sarà obbligatorio l’uso della mascherina per tutti coloro che entreranno nel paddock.”

Seguici anche su Telegram

F1 | Lawrence Stroll furioso sul caso Racing Point: “Sconvolto dalla scarsa sportività dei nostri avversari”