F1 | Norris reagisce al team radio di Hamilton durante il GP d’Austria: “Apprezzo le sue parole, ma non è che stesse guidando perfettamente!”

Norris, nel post GP d’Austria ha avuto modo di commentare il team radio di Lewis Hamilton nei suoi confronti. Secondo il britannico, i due eventi al Red Bull Ring gli hanno fatto capire che Mercedes e Red Bull non sono così irraggiungibili.

Norris team radio Hamilton
fonte: Autosport

Hamilton e Norris hanno combattuto per il secondo posto durante lo stint di apertura del Gran Premio d’Austria dello scorso fine settimana al Red Bull Ring, a seguito dello scontro del pilota McLaren con Sergio Perez. Il messicano è finito nella ghiaia, e gli steward non hanno esitato a infliggere una penalità di 5 secondi a Norris. Dopo aver sfidato Hamilton per 15 giri, il giovane britannico riusciva a difendersi molto meglio e più a lungo di quanto avesse fatto contro Valtteri Bottas e Perez durante il precedente GP della Stiria nella stessa sede. Hamilton ha detto, “grande pilota, Lando”, in team radio. Norris alla fine ha ripassato Hamilton quando il ritmo del pilota della Mercedes ha rallentato dopo aver subito un danno al condotto del freno posteriore sinistro. Queso perchè ha attaccato pesantemente un cordolo.

Quando è stato chiesto a Norris come si è sentito a gareggiare contro la Mercedes e la Red Bull, così come la sua reazione al messaggio radio di Hamilton, Norris ha risposto: “Grazie. Non so cosa dire. Oggi è stata dura. Ad esempio, per tutto il primo stint penso che entrambe le Mercedes siano state più veloci di me, il che non è stata una sorpresa, qualcosa che mi aspettavo, ma tenerli a bada così come abbiamo fatto è stata un po’ una sorpresa e per così tanto tempo in gara. Ma era come se fosse la prima volta che ho corso davvero contro di lui“. Norris ha anche spiegato come la battaglia gli ha permesso di assistere da vicino alla guida di Hamilton per la prima volta nella sua carriera in F1.


Leggi anche

F1 | Scuderia Ferrari: pronto il nuovo simulatore di Maranello. La parola chiave è avanguardia


La forza ritrovata della McLaren e la frecciatina di Lando

Il team aveva un’eccellente velocità in rettilineo e trazione in uscita di curva, oltre ad aver portato importanti aggiornamenti aggiunti al pavimento della MCL35M. Lo stesso assetto e l’approccio strategico sono cambiati dopo il GP di Stiria. “Puoi imparare come guida e come corre quando ci sono rischi del genere”, ha detto Norris. “Per quanto apprezzi le sue parole gentili, non è che stesse guidando perfettamente. Ci sono state ancora volte in cui è uscito largo dalla curva 1 o ha commesso un errore alla curva 3. Non è che non siano battibili. In un certo senso quando hai la macchina per fare bene, ti rendi conto di avere una possibilità contro di loro. È difficile dirlo fino a quando non corri contro di loro e la tua macchina è lì e stai gareggiando testa a testa. Normalmente, sono troppo avanti rispetto a me, quindi è stato bello”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.