F1 | Norris spiega il gesto a Ricciardo durante il doppiaggio: “Molti inventano ca**ate”

Il “saluto” a Ricciardo durante il doppiaggio nel GP di Monaco ha alimentato diverse voci: a spiegare il gesto è Lando Norris.

Durante il weekend del Principato, McLaren ha assistito ad una gara “double face” per quanto riguarda i propri piloti. Se da una parte il team di Woking può provare grande soddisfazione per il podio conquistato da Norris, dall’altra traspare delusione per il pessimo risultato portato a casa da Daniel Ricciardo, carente ancora di feeling con la monoposto. norris ricciardo gesto doppiaggio

Il gran premio monegasco ha visto l’australiano concludere la corsa in P12. Come se non bastasse, l’ex Red Bull si è trovato – nel corso del GP – a dover lasciare strada alla McLaren del giovane compagno di squadra, in zona podio. Una gara agli antipodi per i due ragazzi della scuderia inglese, al centro di alcune discussioni nel post-gara.

Durante la fase di doppiaggio di Norris su Ricciardo, avvenuto in salita sul Beau Rivage, il 21enne di Bristol ha alzato una mano verso il compagno di box.

Tale gesto ha alimentato diverse discussioni sui social. Secondo l’interpretazione di alcuni, il gesto di Norris sarebbe stato umiliante e mortificante nei confronti del collega di Perth. Diverse persone sono arrivate a sostenere l’intenzione dell’inglese di avvilire Ricciardo.

In seguito a queste voci, Lando Norris ci ha tenuto a precisare, ai microfoni di Fox Sports: “Bene, vedo che molti di voi inventano ca**ate senza senso, come al solito”.

“Comunque – continua il pilota – ogni volta che qualcuno mi lascia passare per bandiera blu alzo la mano: è un gesto per dire grazie. Lo faccio con tutti. Non limitatevi a guardare solo quando lo faccio con Danny e pensare che voglia fare qualche gesto ingiusto, conclude Lando furioso.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.