F1 | Nuovo regolamento 2021: riuscirà a fermare lo strapotere Mercedes nella prossima stagione?

La stagione 2020 è andata in archivio, gli ingegneri stanno ormai definendo le vetture per il 2021: andiamo a vedere che novità ci aspettano per il prossimo anno. Vediamo anche cosa ci spetta nel nuovo regolamento per la stagione 2021 di F1.

Nel 2021 avremmo dovuto assistere ad un importante aggiornamento delle vetture ma, vista la attuale situazione sanitaria, si è deciso di posticipare il tutto al 2022. Ciò non vuol dire che le macchine 2021 saranno identiche a quelle 2020. F1 Nuovo Regolamento 2021

F1 Nuovo Regolamento 2021

Il regolamento del campionato FIA Formula 1 è composto da 3 parti principali: un regolamento sportivo, un regolamento tecnico e, dal 2021, un regolamento finanziario. Vediamo come cambia il nuovo regolamento tecnico della F1 nel 2021.

Modifiche all’aerodinamica posteriore delle vetture

F1 Nuovo Regolamento 2021

Analizzando il regolamento troviamo evidente il nuovo disegno del fondo della vettura.

Come si vede dalla figura è stata eliminata la porzione evidenziata dal triangolo rosso, in quella zona solitamente erano posizionati dei generatori di vortici utili a schermare la ruota posteriore. È stata anche ridotta la flessione del fondo, sono consentiti solo 8mm di spostamento verticale quando è applicato un carico di 500N a 600mm dal piano centrale e 450mm davanti alla linea centrale delle ruote posteriori. Nel 2020 era consentita una flessione di 10mm in un punto a 650mm dal piano centrale, equivalente ad uno spostamento di 9.23mm del punto del 2021. Questa maggiore rigidità del fondo vettura serve a ridurre la downforce generata dal componente.


Diffusore posteriore

F1 Nuovo Regolamento 2021

Si nota qui una diminuzione delle dimensioni del diffusore, le bandelle posteriori devono essere più corte di 50mm rispetto al 2020. Nella stessa zona notiamo la limitazione delle appendici aerodinamiche dietro alle prese dei freni posteriori.

Motivi di queste modifiche

Questi cambi di regolamento sono stati necessari per garantire la sicurezza dei piloti: le gomme Pirelli sono le stesse della stagione 2019. Il fornitore italiano ha sviluppato queste coperture sulle specifiche delle vetture del 2019, dotate di un minor carico aerodinamico. Si stima una riduzione della downforce del 10% rispetto alle correnti vetture.

Peso delle vetture

Il peso delle vetture, senza benzina, sarà più elevato: si passa dai 746kg nel 2020 ai 752kg nel 2021 (+6kg). Anche il peso minimo della Power-unit è stato portato a 150kg nel 2021, facendo segnare un +5kg rispetto al 2020.

Motore

F1 Nuovo Regolamento 2021
Credits: @autosport

Notiamo anche modifiche nella parte legata al motore. I motoristi non saranno più obbligati ad usare una valvola Wastegate sulla turbina. I tubi rossi dell’immagine saranno presenti sulle vetture solo se questa tecnologia viene utilizzata. Ciò può portare ad una modifica del sistema turbo-compressore attualmente usato sulle vetture. La Wastegate è una valvola montata a monte della turbina che fa passare i gas in uscita dal motore direttamente nel tubo di scarico.

Carburante e olio lubrificante

A partire dalla stagione 2021 ogni team avrà a disposizione solamente un massimo di 2 tipologie di carburante ed olio lubrificante durante la stagione, una omologata alla prima gara ed una evoluzione portata durante il campionato. Nel 2020 si aveva un limite di 5 carburanti a stagione, massimo 2 per weekend di gara, e nessun limite sull’olio lubrificante.

Questa tabella indica il numero di aggiornamenti dei vari componenti che si possono portare durante le future stagioni. Se il numero in questione è zero vuol dire che si potrà usare solo quella omologata ad inizio anno.

Software e mappature

Già in questa stagione abbiamo visto l’utilizzo di una sola mappatura per le qualifiche e la gara, dal prossimo campionato i team avranno ancora meno libertà di scelta.

Dal 2021 i team potranno sviluppare solo 5 diverse mappe motore, ed usarne una sola per gara. Tutti i software dovranno essere sviluppati internamente ed approvati dalla FIA

No more Pink-Mercedes

Per evitare tutte le polemiche nate durante i test, la federazione, ha inserito un nuovo articolo all’interno del regolamento che tratta la progettazione delle vetture. Viene vietato l’utilizzo del reverse engineering, i team non potranno quindi effettuare scansioni 3D delle vetture rivali per poi riprodurne i pezzi. La FIA potrà chiedere in ogni momento copia di tutti i progetti delle vetture, visionando quindi tutte le fasi dello sviluppo del componente. Si potranno usare foto e video per prendere ispirazione.

DAS vietato

Come già anticipato ad inizio stagione il sistema attivo della Mercedes sarà vietato a partire dal 2021, non sarà possibile variare la convergenza delle ruote agendo sul volante.

Nuovi materiali

Negli ultimi anni si è assistito ad un uso estremo della fibra di carbonio, questo materiale però è altamente inquinante. Nel regolamento si è quindi concesso l’utilizzo di fibre naturali come: cotone, bamboo, flax, hemp, linen. Oltre al minor impatto ambientale, questi materiali sono caratterizzati da un diverso comportamento a rottura. Il carbonio in caso di impatto produce molti detriti, dannosi sia per l’uomo che per le altre vetture che stanno sopraggiungendo. Questi nuovi materiali si rompono producendo detriti molto meno pericolosi, come si può vedere in questo video. Questi nuovi materiali sono dotati di un peso maggiore, ma siamo solo all’inizio dello sviluppo: dove potremmo arrivare applicandoli alla F1?


Credits: @ycom

Riusciranno queste modifiche a fermare lo strapotere Mercedes degli ultimi anni?

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

 

F1 | GP Melbourne a rischio, si parte in Bahrein?

 

Federico Martello

Vehicle Engineer student, Euroracing (Indy autonomous challenge) vehicle dynamics team member