Formula 1

F1 | Occhi Feroci, Occhi Bambini: Giulia Toninelli racconta Ayrton Senna

A 30 anni dall’incidente che ha sconvolto la F1, Giulia Toninelli con il suo ultimo libro ci racconta chi è oggi Ayrton Senna.

Senna Libro
In uscita l’ultimo libro di Giulia Toninelli su Ayrton Senna.

Nada pode me separar do amor de Deus. Niente può separarmi dall’amore di Dio”. Così recita la frase su quella tomba nel cimitero di Morumbi. Da quel tragico giorno sono trascorsi 30 anni. Ma da Imola a San Paolo l’eredità di Ayrton Senna persiste, immortale. 

Un viaggio a ritroso, nella dualità di un pilota indimenticato ed indimenticabile. Questo vuole essere “Ayrton Senna: Occhi Feroci, Occhi Bambini“, l’ultimo libro di Giulia Toninelli. 

Il libro è un percorso fatto di luoghi e di sentimenti, punti cardinali nella vita del pilota e dell’uomo. Dalla decisione di lasciare il Brasile per cercare la fortuna nel mondo dei motori in Europa, fino all’Italia, inizio e tragico epilogo della sua vera carriera.

Nel mezzo il sogno: la velocità, la ricerca dell’agonismo puro e la consapevolezza dolorosa di dover venire a patti con politica e denaro in un ambiente stritolante come quello della Formula 1. Una storia, quella di Ayrton Senna, che attraversa il tempo, lo spazio e la sensibilità di un uomo che non è mai stato e mai sarà solo un grande pilota.

Il viaggio in Brasile per raccogliere l’eredità di Ayrton:

La prefazione del libro è stata affidata ad Andrea Kimi Antonelli. Il classe 2006 rappresenta il futuro del nostro Paese nel Motorsport e in Ayrton ha sempre visto una fonte di ispirazione. Simbolo di quanto l’eredità del pilota sia ancor oggi una forte presenza.

A chiudere il libro è, invece, il viaggio che l’autrice ha vissuto in prima persone in occasione del GP del Brasile 2023. Una raccolta di testimonianze e impressioni di chi negli occhi di Ayrton ha riposto i propri sogni.

Un percorso che ha condotto Giulia al cimitero di Morumbi, alla Fondazione e all’Istituto Senna con una domanda: chi è, ancora oggi, Ayrton Senna?

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter