F1 | Otmar Szafnauer elogia Fernando Alonso: “È un agonista impressionante”

Il Team Principal dell’Alpine, Otmar Szafnauer, ha dichiarato in una recente intervista al sito ufficiale di Formula 1 come Fernando Alonso sia uno dei miglior piloti con cui abbia mai avuto il piacere di lavorare.

Otmar Szafnauer e Fernando Alonso. Fonte: Planet F1.

“Fernando Alonso è un agonista impressionante, così si è espresso Otmar Szafnauer sul due volte Campione del Mondo di Formula 1.

Il Team Principal dell’Alpine ha elogiato la capacità dello spagnolo di adattarsi velocemente alle dinamiche della squadra francese e la sua rapida curva di apprendimento.

Benché il passaggio dall’Aston Martin sia recente e i mesi di lavoro in Alpine ancora pochi, Szafnauer ha affermato come Fernando Alonso si sia rivelato essere uno dei miglior piloti con cui abbia mai avuto il piacere di lavorare.

“È al top, tra i migliori con cui io abbia mai lavorato. È molto veloce nell’apprendere i circuiti, nel dare feedback e nell’adattarsi alle diverse circostanze e alle diverse situazioni in pista“, ha dichiarato Szafnauer al sito ufficiale della Formula 1.

Il cinquantasettenne ha affermato che, per molti versi, Alonso gli ricorda Sebastian Vettel. Ad accomunare lo spagnolo al tedesco sarebbe l’approccio a ogni aspetto dello sport.

I due non si limitano soltanto a portare le vetture in pista, ma aiutano il team a massimizzare il loro potenziale.

“Come altri con cui ho lavorato, non lascia nulla al caso. Cerca di ottenere dalla monoposto, insieme alla squadra, ogni millisecondo di prestazione e ciò è possibile perché lui sa che se si fanno queste cose, si hanno maggiori possibilità in pista. In questo senso è molto simile a Sebastian”, ha aggiunto Szafnauer.

A differenziare i due piloti è, invece, il modo attraverso cui tentano di mantenere il morale alto all’interno del box. Questo è dovuto al fatto che – secondo Otmar Szafnauer – i piloti in questione abbiano personalità totalmente differenti.

“Credo che Alonso motivi le persone in modo diverso da Seb, ma ognuno ha la sua personalità e la sua tecnica. In ogni caso, è importante mettere da parte il gioco delle colpe e lavorare sul problema e risolverlo collettivamente”, ha così concluso il Team Principal della scuderia francese.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | Ferrari: gli aggiornamenti attesi per il Gp di Spagna