F1 | Pagelle GP Francia – Verstappen legittima la leadership iridata, catastrofica Ferrari dal sapore 2020

In Francia Verstappen strappa la vittoria del GP a Hamilton e prova a scappare; Ferrari macchina del tempo: è tornata nel 2020.

gp francia pagelle
Fonte: Red Bull

Nell’estate provenzale, sotto il plumbeo cielo di Le Castellet, Max Verstappen è una sentenza: agguanta una grande vittoria ad un giro dalla bandiera a scacchi, al termine di una rimonta al cardiopalma. Il 23enne di Hasselt si trasforma da preda a predatore e schianta il rivale per il titolo, ora più distante. gp francia pagelle

La Top 4

Max Verstappen, voto 9. L’olandese della Red Bull si prende pole, vittoria e giro veloce nella roccaforte transalpina di Mercedes. Alla partenza sbava e perde la vetta. Si fa perdonare alla grande: completa un impensabile undercut ed ha l’intelligenza di rientrare la seconda volta al giro 32 (grandi meriti anche al team). Da qui rimonta Lewis, mettendo il musetto della sua RB16B davanti alla Mercedes ad un giro dalla bandiera a scacchi. Sempre più leader.

Lewis Hamilton, voto 7.5. Gara buona ma non eccezionale del britannico campione in carica. Approfitta al via dell’errore di Max ma poi cade nella balìa dell’avversario: subisce l’undercut e viene sorpassato alla fine. Le gomme (e il team) non lo aiutano: gara in difensiva.

Sergio Perez, voto 8. Deve ancora migliorare qualcosa, ma in qualifica si mette quarto. In gara Checo tiene il passo sufficiente per mettere sotto scacco la Mercedes. Alla fine conquista un meritato podio.

Valtteri Bottas, voto 6.5. Non è una brutta gara la sua, soprattutto guardando alle ultime prestazioni. Si qualifica terzo appena dietro al compagno, in gara non viene ascoltato dalla squadra e arriva in fondo sulle tele. Coraggio Valtteri.

Il midfield

Lando Norris, voto 7+. Il giovane inglese è una sicurezza alle spalle dei top team. Questa volta non c’è Ferrari che tenga e Lando sfrutta la sua McLaren in forma per essere “il primo degli altri”. Guadagna tre posizioni rispetto alla qualifica e resta in scia a Perez nella graduatoria iridata. gp francia pagelle

Daniel Ricciardo, voto 7. Appena più basso il suo voto rispetto a quello del compagno perché 11 secondi se li è comunque presi. Daniel però torna a mostrare lampi in una stagione iniziata con il piede sbagliato. L’australiano mette finalmente a segno punti pesanti che aiutano McLaren a restituire il sorpasso iridato al team di Maranello.

Fernando Alonso, voto 6,5. Corsa solida per il campione asturiano, finalmente a buoni livelli. Nando lotta e conclude in P8, sei posizioni sopra al compagno Ocon, autore di un avvio di 2021 migliore ma già ora indietro nel mondiale. Sprazzi di Fernando.

Sebastian Vettel, voto 7,5. Parte dalla dodicesima piazzola e compie un miracolo: mentre tutti soffrono – chi più e chi meno – l’usura degli pneumatici, lui di giri ne fa 38 sulle hard prima di fermarsi. Compie sorpassi e porta a casa un solido nono posto. Bravo Seb.

Lance Stroll, voto 7,5. Stesso voto dell’illustre compagno di box. Fa anche lui un ottimo lavoro con le gomme e risale dal fondo del gruppo fino alla zona punti.


Leggi anche: F1 | GP Francia – Flop Ferrari, gli incubi di Leclerc in radio: “Gara terribilmente difficile, con le medie… mio Dio” [VIDEO]


I flop

Flop del weekend è, su tutti, la Ferrari. Cavallino che – almeno in questa classifica – batte la Mercedes al termine di una gara che peggiore non poteva essere.

Ferrari, voto 3. Voto tre come i giri conclusi senza distruggere le gomme. Il team di Maranello conclude con un duro zero nella casella dei punti, con Sainz in P11 e Leclerc in P16: impossibile dare loro un voto giusto. La SF21 diventa per una domenica SF1000 e le prende da tutti, il problema con gli pneumatici non è da sottovalutare. Eloquenti le parole di Sainz a fine gara: “In qualifica 5 decimi davanti a McLaren, in gara 2 secondi a giro più lenti”. C’è da lavorare.

Mercedes, voto 4. La scuderia di Brackley non scherza e prova ad insidiare la rossa. Non ascolta i piloti, richiama Hamilton contro la volontà del pilota, si lascia inghiottire con un undercut sorprendente e va sull’unica sosta nonostante la volontà di Bottas di compiere un doppio pit. Vulnerabile. gp francia pagelle

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Francesco Rapetti

Aspirante giornalista, studente di Scienze Politiche all'Università di Genova. Appassionato di Formula 1 fin da piccolo.