F1 | Pagelle GP Ungheria: Re Lewis si conferma al top

E’ arrivato il momento delle pagelle di questo GP di Ungheria di F1. Tra top e flop, Hamilton e la Mercedes dominano la scena.

F1 pagelle ungheria
Hamilton domina il GP di Ungheria. Credits: Alvolante.it

Le pagelle del GP di Ungheria di F1 sono pronte a svelarci i promossi e i bocciati. Al termine del GP, Mercedes e Lewis si confermano al top.

Mercedes: 10

I tedeschi quest’anno non sembrano avere punti deboli, e fanno davvero paura. La vettura sembra andare sui binari in curva ed è un razzo sul dritto: hanno raggiunto la perfezione.

Hamilton: 10

Data per certa la superiorità del mezzo, Lewis non è da meno. Ad un pilota che segna il giro veloce mentre doppia altre vetture, non si può che applaudire. Il ritmo imposto non è nemmeno avvicinabile da nessun altro: impressionante.

Bottas: 6.5

Il finlandese effettua un gran giro il sabato, ma pasticcia in partenza. A causa del suo errore è costretto ad una rimonta e perde il secondo posto: surclassato dal compagno.

Ferrari: 5

In qualifica regalano un sorriso ai tifosi, ma in gara vengono di nuovo inghiottiti dal gruppo. In Ferrari sono fortunati ad avere due piloti del genere, altrimenti rischierebbero di vedere i punti solo con il binocolo.

Vettel: 8

Il tedesco sforna una gara solida, e coglie una sesta piazza importante per il team. Solo un piccolo errore da parte sua, ma la Scuderia gli deve molto oggi.

Leclerc: 6

La sufficienza viene raggiunta grazie alle doti di difesa che il ragazzo dimostra in pista. Il corpo a corpo con Bottas la dice lunga sul talento di Charles.

Red Bull: 7.5

Il team austriaco vive un week-end di alti e bassi. Pessime le qualifiche, ma sorprendenti in gara. Da menzionare anche il miracolo dei meccanici nel sistemare la vettura di Max in tempi record.

Verstappen: 8.5

Max cade in un errore da principiante durante i giri prima del via, rischiando di compromettere il week-end. Salvato dal suo team, l’olandese ringrazia con una gara impeccabile.

Albon: 7

Alex non riesce ad entrare in Q3, ma in gara rimonta bene. Ancora lontano dal capitano del team, porta però a casa buoni punti.

McLaren:5

La McLaren è la brutta copia di quella vista in Austria. Dopo i risultati delle scorse settimane ci si aspettava di più.

Sainz: 6

Il numero 55 si accaparra l’ultimo punto a disposizione, portandolo via a Ferrari. La sua prestazione salva quindi il week-end del team.

Norris: 5

Lando non riesce ad esprimersi sui livelli del compagno, e termina fuori punti. Bella la lotta con Leclerc.

Renault: 6

Il solito Ricciardo  fa il lavoro sporco ed entra a punti, ma il team deve fare di meglio.

Ricciardo: 7

L’australiano dopo la solida prestazione di settimana scorsa, si riconferma su quei livelli. Bene così.

Ocon: 4.5

Il pilota francese proprio non trova ritmo, la prestazione è molto sotto la sufficienza.

Alpha Tauri: 5

Il team faentino si ritrova con un motore Honda che fa capricci. Peccato perché la prestazione c’era.

Gasly: 6.5

Riesce ad entrare in Q3 ma in gara è costretto al ritiro: si è comunque dimostrato rapido.

Kvyat: 6

Il russo rimonta bene dopo brutte qualifiche, peccato il team non lo abbia ascoltato sulla scelta delle gomme.

Racing Point: 9

La vettura ha moltissima velocità, e si gioca il ruolo di seconda forza. Ciò che abbiamo visto in pista è sorprendente.

Perez: 6

Per tutto il week-end è battuto da Lance, e in partenza perde posizioni. Da lui ci si aspetta di più.

Stroll: 9

In questo GP dimostra di essere un pilota niente male: davvero complimenti.

Haas: 6.5

Le prestazioni sono ancora lontane, ma l’intuizione sulle gomme è ottima. Il team riesce finalmente ad andare a punti.

Grosjean: 6

Peccato per il risultato, ma per un po’ ha sperato in buoni punti. La sufficienza è più per incoraggiamento.

Magnussen: 7.5

Il pilota danese riesce a prendere i primi punti per il team, grazie alla scelta gomme. Molto meglio del compagno.

Alfa Romeo: 5

Sono ancora molto lontani dai punti: davanti solo alle Williams.

Raikkonen: 5

Penalizzato per essersi posizionato male al via, rimane nelle retrovie: peccato.

Giovinazzi: 4.5

Antonio soffre molto questo GP e viene battuto dal compagno in termini di velocità.

Williams: 5.5

Sorprende in qualifica, ma in gara arranca e non poco.

Russell: 5.5

Si dimostra velocissimo in qualifica, ma in gara cade indietro.

Latifi: 5

Buona qualifica (arriva in Q2), ma in gara sbaglia troppo.

Seguici su Instagram

F1 | GP Ungheria – Qualifiche, Renault: “Errore montare le gomme medie nel Q2”