F1 | Pat Symonds annuncia: “Nel 2022 biocarburante verrà testato in F2 e in F3”

Da molti anni la Formula 1 ha chiarito il suo obiettivo primario: arrivare al 2030 usando carburante completamente ecosostenibile. Symonds: “A partire dal 2022, questi verranno testati su F2 ed F3.”

Formula 1 carburante ecosostenibile
Foto: unknown

La Formula 1 ha fissato il proprio obiettivo: arrivare al 2030 con vetture che usano carburante completamente ecosostenibile. Il motivo principale è quello, ovviamente, di ridurre le emissioni di biossido di carbonio. Il progetto al giorno d’oggi è ancora oggetto di studio e analisi per capire come una monoposto di F1 si comporterebbe utilizzando questo tipo di carburante. Secondo il direttore tecnico della FIA, Pat Symonds, la F2 e la F3 sono le categorie perfette in cui testare le nuove miscele.

Due sono i motivi che hanno portato la federazione a prendere questa decisione: il primo, è che le F2 e le F3 hanno motori meno complessi delle Power Unit di una F1. Seconda motivazione la troviamo nel fatto che queste due categorie hanno un unico fornitore di carburante.


Leggi anche: F1 | Hulkenberg “scettico” sull’aumento dei sorpassi nel 2022


Nel corso di una conferenza presso l’istituto di Ingegneria Meccanica di Londra Symonds ha annunciato: “I primi biocarburanti verranno testati in Formula 2 e in Formula 3. Preferiamo partire da queste due categorie in modo da studiare il loro comportamento su dei motori più semplici delle attuali Power Unit usate in Formula 1.”

In Formula 1” – continua l’inglese – “c’è più di una compagnia di combustibile coinvolta. Non possiamo autorizzare lo studio ad una di queste compagnie, altrimenti ci troveremo con un motorista in vantaggio sugli altri.”

Secondo Symonds è in corso un grande lavoro su questo progetto. La FIA può contare su una grande esperienza, e non c’è intenzione di occultare l’introduzione dei biocarburanti. “Abbiamo una vasta conoscenza dei nostri biocarburanti. Vogliamo affidarci a questo progetto che, insieme all’elettrico, potrà portarci ad una Formula 1 sempre più ‘green’.”

Il Circus, quindi, si appresa ad un altro grande cambiamento, paragonabile quasi all’introduzione dei motori turbo-ibridi avvenuta nel 2014.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Giuseppe Cialeo

Classe 1998. Studio per diventare Ingegnere Meccanico presso l'Università degli studi di Ferrara. Considero la Formula 1 come la mia più grande passione da quando avevo 4 anni.