F1 | Paul Di Resta: “Pensate a dove sarebbe ora Hamilton in classifica se non ci fosse stata bandiera rossa a Imola!”

Sebbene Lewis Hamilton sia arrivato al GP di Monaco come leader del campionato, è Max Verstappen a conquistare la vetta della classifica. Paul Di Resta crede che il campionato sarebbe ora molto diverso se Hamilton non fosse stato in grado di recuperare a Imola dopo la bandiera rossa.

Di Resta Hamilton
motorsportmagazine.com

Paul Di Resta, alla luce degli eventi del GP di Monaco pone a tutti una domanda interessante su Lewis Hamilton. Dove sarebbe ora Lewis Hamilton se a Imola non avesse avuto la fortuna di beccare una bandiera rossa che gli ha permesso di recuperare? L’inglese è arrivato secondo a Imola. Dopo essere finito sulla ghiaia, la gara del britannico sembrava persa. Ma “grazie” alla bandiera rossa procurata da Russell-Bottas, Hamilton è riuscito a recuperar terreno. Le bandiere rosse, infatti, sono uscite dopo un incidente tra Bottas e Russell. Il che significa che Hamilton ha recuperato tutti i secondi persi per ridurre al minimo i danni causati dal suo errore. E’ arrivato secondo, in una giornata in cui avrebbe potuto facilmente essere un punteggio a una cifra.


Leggi anche

F1 | Ferrari conferma la rottura del mozzo sulla ruota della monoposto di Leclerc. Ma perché è sfuggito ai controlli?


In che punto della classifica sarebbe ora Hamilton se la fortuna non fosse stata dalla sua parte a Imola? Era già doppiato e la bandiera rossa lo ha graziato“, ha riflettuto Di Resta su Sky Sports F1. “Il campionato quest’anno sarà ricco di emozioni. Gli errori commessi da Hamilton potrebbero trasformarsi in grinta per Verstappen. Ma la guerra è solo iniziata“.

L’ex pilota della Force India è diventato un esperto di Sky F1, poi ha detto: “Il risultato di Monaco potrebbe spronare ulteriormente la Red Bull, con la Mercedes, rivale del titolo, che ha avuto un weekend da incubo per le strade di Monte Carlo. La Mercedes ha commesso un errore dietro l’altro e, cosa più importante, ha perso il comando del campionato costruttori e questo è stato un errore della squadra”, ha detto Di Resta. “Questo campionato regalerà emozioni. La Red Bull sembra averne di più, ma Mercedes è sempre Mercedes. Spiace molto per Ferrari. Avevano la macchina più veloce, purtroppo non si sono schierati in pole position perché Charles Leclerc ha avuto problemi con la macchina. Ma se ne andranno da qui molto felici e penso che saranno felicissimi di questo risultato che darà grande grinta agli uomini della Rossa”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.