F1 | Per Ross Brawn il GP del Vietnam non è a rischio cancellazione per il coronavirus

In Vietnam stanno aumentando i casi di coronavirus, Ross Brawn è intervenuto per rassicurare che il Gran Premio del Vietnam non è a rischio cancellazione. Al momento è stato cancellato solo il Gran Premio di Cina.

vietman coronavirus brawn
credits @Formula1.com

Dopo la cancellazione del Gran Premio di Cina, a causa del coronavirus, e con l’espansione dell’epidemia anche in Vietnam, potrebbe essere cancellata la gara ad Hanoi. L’AD della Formula 1, Ross Brawn, è intervenuto per calmare le acque: “L’organizzazione del Gran Premio del Vietnam sta andando avanti nonostante le preoccupazioni per il coronavirus.

Il primo Gran Premio del Vietnam si svolgerà il 5 aprile ad Hanoi, che è a 100 miglia dal confine con la Cina, al centro dell’epidemia. Il GP di Cina, in programma il 19 aprile, è già stato rinviato.

Per il Vietnam, tutti i feedback che stiamo ricevendo sono un po’ come il Regno Unito. Ci sono stati alcuni casi, ma non un livello che ci riguarda“, ha detto Brawn.

Parlando con la Reuters a un evento in Canada mercoledì, Brawn ha aggiunto: “Il consiglio che stiamo ricevendo è che possiamo andare lì.

La situazione in Vietnam è peggiorata

Giovedì 13 febbraio, il Vietnam ha annunciato di aver messo in quarantena 10.000 persone nel comune di Son Loi, 30 miglia a nord-ovest di Hanoi, a causa dei timori sulla diffusione della malattia.

Una dichiarazione del Ministero della Salute vietnamita ha dichiarato: “A partire dal 13 febbraio 2020, attueremo con urgenza il compito di isolamento e quarantena dell’area epidemica nel comune di Son Loi. L’isolamento durerà solamente 20 giorni”.

Ci sono 15 casi confermati coronavirus in Vietnam, cinque dei quali a Son Loi.

Un portavoce del Circus ha detto che Brawn non era a conoscenza dei nuovi sviluppi in Vietnam quando ha parlato. Ha aggiunto che “possiamo solo confermare che il Vietnam è in programma“.

Nella dichiarazione della FIA, dove ha annunciato il rinvio del Gran Premio di Cina, l’organo direttivo del motorsport ha dichiarato: “La situazione globale riguardo a questo virus continuerà ad essere monitorata dalla FIA per quanto riguarda altri eventi del motorsport.”

Brawn ha aggiunto che la F1 sta cercando di trovare trovare un’altra data nel calendario per il Gran Premio di Cina, supponendo che la situazione dell’epidemia di virus migliori, ma ha ammesso che sarà “molto difficile“.

Seguici su Instagram 

F1 | La Renault non presenta la monoposto 2020. Abiteboul: “Non siamo in ritardo”

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.