A TCFormula 1

F1 | Per Sainz solo parole al miele: la reazione di Leclerc e Norris alla vittoria di Melbourne

Charles Leclerc e Lando Norris hanno speso parole al miele per Carlos Sainz dopo la vittoria del GP dell’Australia nella cornice di Melbourne

Charles Leclerc e Lando Norris non sono sorpresi per la vittoria di Carlos Sainz nel GP dell’Australia. Secondo i due piloti, infatti, non è vero che lo spagnolo sia sottovalutato e che il paddock non riconosca il suo reale valore.

La vittoria di Sainz a Melbourne ha ricordato a tutti che per la prossima stagione non si sa ancora se avrà un sedile dopo il mancato rinnovo con la Ferrari. Non solo: il fatto che il numero 55 abbia ottenuto la vittoria dopo un’operazione chirurgica ha reso l’impresa ancora più eclatante.

leclerc norris sainz australia
Sainz vince con la Ferrari SF-24 in Australia Credits: Ferrari

Così, nella conferenza stampa post gara, Leclerc e Norris hanno risposto a domande che riguardano il futuro e il valore di Sainz. Soprattutto l’attuale compagno di squadra è convinto che lo spagnolo non avrà problemi a trovare una squadra per la prossima stagione dopo il fatidico addio alla Ferrari.


Leggi anche: F1 | Red Bull in crisi? Marko: “A tratti più lenti di 2 secondi rispetto a Ferrari, ma…”


Penso che tutti conoscano il valore di Carlos nel paddock. E’ uno dei piloti con il punteggio più alto nel paddock. È stato estremamente forte ogni volta che era su una macchina di Formula 1. E lo ha dimostrato più volte. Quindi non penso che sia sottovalutato per questo” sostiene Leclerc.

Ed è per questo che ho detto tante volte che non sono troppo preoccupato per il suo futuro, perché sono sicuro che tanti, tanti dirigenti lo sono. Lui non lo dice, ma di sicuro parlano con lui. E sono sicuro che avrà tante opportunità e dovrà solo fare la scelta migliore per la sua carriera” continua Leclerc.

A fargli eco Norris: “Charles ha ragione, ha detto la verità. Non c’è motivo per cui qualcuno debba pensare che sia sottovalutato. Penso che le persone che lo conoscono, sanno cosa è capace di fare, conoscono il suo livello di impegno, il suo approccio e la sua dedizione“.

Sono sicuro che ci sono molti piloti che probabilmente non si sarebbero impegnati così tanto e non avrebbero dedicato così tanto tempo e sforzi per cercare di recuperare e tornare in macchina da corsa. E penso che questo sia solo un esempio. Lo sanno tutti, troverà la sua squadra” conclude il pilota britannico.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.