F1 | Perché Charles Leclerc non è stato penalizzato dalla FIA nonostante fosse senza cinture?

A più di 48h dal GP di Spagna, i commissari non hanno ancora aperto un’investigazione per Charles Leclerc. Dopo il problema elettrico il monegasco ha slacciato le cinture e ha effettuato 2 giri prima di entrare ai box in condizioni non sicure. Andiamo ad analizzare i regolamenti. Charles Leclerc penalizzato FIA

Charles Leclerc penalizzato FIA
Foto: Ferrari

Non è stato sicuramente il miglior weekend in Formula 1 per Charles Leclerc. Un guasto elettrico ha costretto il giovane pilota monegasco al ritiro quando mancavano ancora alcuni giri alla conclusione della gara. Prima di rientrare ai box l’ex pilota della Sauber si era slacciato le cinture, convinto di non riuscire a riaccendere la vettura. Charles Leclerc penalizzato FIA

Non sono mancate le critiche per il comportamento poco prudente del monegasco. Il regolamento tecnico e quello sportivo non sembrano essere coerenti nell’obbligo dell’utilizzo delle cinture.

Secondo quanto stabilito dal regolamento tecnico all’articolo numero 14.4, è obbligatorio indossare due cinture per le spalle, una per l’addome e due per le gambe. Le cinture devono essere fissate in maniera sicura alla vettura e devono essere in accordo con gli standard previsti dalla FIA nella normativa 8853-2016”.

L’articolo 22.9 del regolamento sportivo prevede invece che “ciascun pilota durante le sessioni di prova o le gare indossi sempre la tuta, il casco e i supporti per la testa e il collo”.

Un’ennesima zona grigia nei regolamenti che potrebbe essere sfruttata dal monegasco per evitare la penalità o semplicemente per i commissari il ritiro è stato causato da ragioni di sicurezza?

Quello che è certo è che, come analizzato ai team radio, lo stesso Charles Leclerc ha comunicato al muretto box l’intenzione di fermarsi pur avendo momentaneamente risolto il problema che ha causato lo stop nell’ultima curva del circuito della Catalogna.


“Dobbiamo fermarci […] sono abbastanza sicuro che nessuno sarà contento di vedermi guidare con le cinture slacciate”, ha dichiarato Leclerc al muretto Ferrari.


Leggi anche:
Tensione in radio: Leclerc: “Dobbiamo fermarci!”, muretto: “Tutto regolare per noi”


Il monegasco è infatti in prima linea nelle attività promozionali FIA Action for Road Safety in cui si promuove la sicurezza stradale e conosce bene l’International Sporting Code che sancisce che ogni pilota deve guidare sempre con le cinture ben allacciate.

Seguici anche su Instagram

F1 | La Ferrari firma il Patto della Concordia 2021-25