EditorialiFormula 1Solo su F1inGenerale

F1 | Perché il sogno mondiale di Leclerc con la Ferrari potrebbe non realizzarsi mai

Il rinnovo del contratto di Leclerc prevede una clausola di rescissione in mancanza di prestazioni della Ferrari: ma vi siete chiesti il perché?

Il rinnovo tanto atteso di Charles Leclerc con la Ferrari è finalmente arrivato. Non solo: sono state resi pubblici anche alcuni dettagli del nuovo contratto che lega il monegasco alla casata di Maranello. Pare, infatti, che si stata posta una clausola che consentirebbe al numero 16 di lasciare la scuderia in mancanza di risultati e di una macchina competitiva.

Questo dettaglio può far riflettere. Il fatto che Leclerc, nonostante tutto l’amore per la Ferrari, abbia scelto comunque di tenere aperta una via di fuga in mancanza di risultati nasconde forse una grande paura. Dopo 5 anni fatti di tanti momenti bui e pochi momenti felici, il monegasco ha scelto ancora una volta la Scuderia che l’ha portato in Formula 1.

leclerc ferrari
Copyright: Coates / XPB Images

Ma, nella storia d’amore del mondo dei motori più avvincente degli ultimi anni, manca un dato importante. La Ferrari non ha ancora dato la possibilità a Leclerc di iscriversi nel libro dei grandi. Questa, ancor prima che una mancanza del monegasco, è un problema effettivo di Maranello.


Leggi anche: F1 | Cosa cambia nel mercato piloti dopo i rinnovi di Norris e Leclerc?


Il 2022, unico anno in cui si era resa possibile una corsa per il mondiale (non la vittoria, ma almeno la possibilità di lottare), gli errori delle strategie sono stati indubbiamente pesanti. C’era la macchina, ma non c’era la squadra a sostenerla. Nel 2023 c’è stata la squadra, ma la macchina ha dimostrato dei limiti pesanti.

Insomma, è come se a Maranello mancasse sempre qualcosa per fare il grande salto. Per questo viene da chiedersi se il sogno di Leclerc di vincere il mondiale con la Ferrari potrà mai realizzarsi. Sicuramente ci sono dei pro e dei contro.

leclerc ferrari
Credits: Charles Leclerc Instagram

A favore c’è il talento di Leclerc che ha già dimostrato di avere le carte in regola per lottare. Ha sbagliato, ma i suoi errori sono stati davvero molto pochi in questi anni. La Ferrari ne ha fatti oggettivamente molti di più. Ora viene da chiedersi se con la nuova gestione di Fred Vasseur anche la Rossa potrà finalmente aver trovato un modo per gestire la pressione. Ma nulla è ancora certo.

A spaventare i tifosi, tra l’altro, c’è un dato pesante che ha assunto le sembianze di una presenza spettrale ormai abitante fissa dei corridoi di Maranello. Da quasi 20 anni, ormai, la Ferrari non è in grado di creare una monoposto davvero competitiva. Anche facendo dei grandi passi avanti, resta sempre da capire se saranno mai sufficienti per raggiungere il livello della Red Bull e della Mercedes.

Forse è proprio di questo che si è reso consapevole anche il pilota che ha sempre raccontato e professato il suo amore senza riserve per il Cavallino Rampante. Tuttavia, stando alla nuova clausola e alle nuove condizioni, questo amore potrebbe smettere di essere incondizionato.


Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter


 

Lascia un commento

* By using this form you agree with the storage and handling of your data by this website.