F1 | Perché la Safety Car andava così lenta nel GP d’Australia? Il comunicato FIA

Durante il GP d’Australia molti piloti si sono lamentati della velocità della Safety Car. La FIA ha ritenuto necessario rilasciare un comunicato dove si spiega il perché la Safety Car andasse piano.

come mai la safety car andava piano? safety car australia GP australia aston martin mercedes ferrari verstappen leclerc russell
foto: @fia

Durante il GP d’Australia molti piloti si sono lamentati della velocità della Safety Car guidata da Maylander. Piloti come Verstappen e Russell hanno parlato della velocità della Safety Car affermando che è molto più lenta rispetto a quella Mercedes. Il nostro Charles Leclerc però non si è fatto scappare il momento scherzando sul fatto che mettendo una Ferrari come Safety Car sarebbe ancora più veloce della Mercedes.

Comunicato FIA sulla velocità della Safety Car

La FIA ha rilasciato nella giornata di oggi un comunicato per smentire tutti i commenti sulla lentezza della Aston Martin ricordando che il primo scopo della Safety Car è quello di regolare la velocità per il bene dei piloti, dei marshal e degli ufficilali di gara.

 


Leggi anche: F1 | GP Australia ; Russell critica la lentezza della safety car Aston Martin, Leclerc se la ride: Con una Ferrari non ci sarebbero questi problemi!


Come funziona la procedura della Safety Car?

Nel comunicato la FIA ha spiegato come funziona la procedura della Safety Car: “La procedura della Safety Car tiene conto di svariate problematiche. In questo caso il gruppo delle monoposto doveva essere ricompattato e svariati detriti dovevano essere rimossi in modo sicuro dal tracciato.”

Perché la Safety Car della Aston Martin andava così lenta?

La FIA ha ritenuto necessario spiegare che non è un problema legato alla vettura bensì al Race Control che decide il ritmo: “La velocità della Safety Car è decisa dal Race Control e non è quindi limitata dalle capacità della vettura. La Aston Martin è una vettura ad alte prestazioni che si adatta ad ogni tipo di pista e di condizione ed è guidata da un pilota e un co-pilota molto esperti.

Come impatta la velocità della Safety Car sulle monoposto?

La FIA ha ritenuto di secondaria importanza l’impatto della velocità della Safety Car sulle monoposto: “L’impatto della velocità sulle monoposto è una considerazione secondaria poiché è uguale per tutti i concorrenti. I piloti quindi devono guidare in modo sicuro in base alle condizioni della loro monoposto e della pista.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter