F1 | Perez furioso con chi lo ha definito irresponsabile: “Tutte stronzate!”

Dura replica del messicano alle tante critiche che lo hanno etichettato come “poco professionale” dopo il suo ritorno in patria. Sergio Perez COVID

Sergio Perez COVID
fonte: Automoto

La giornata odierna era iniziata nel migliore dei modi per Sergio Perez. Il pilota di Guadalajara ha ricevuto il via libera dai medici per partecipare al Gran Premio di Spagna. Si sa però, c’è sempre spazio per le polemiche. Sergio Perez COVID

All’annuncio di positività del messicano al Covid-19, si erano scatenate tante critiche nei suoi confronti. Molti infatti hanno giudicato irresponsabile la sua scelta di tornare nel suo paese per far visita alla madre in ospedale.

Il messicano si sarebbe anche intrattenuto con alcuni fans e rappresentanti di sponsor una volta arrivato in patria. “Sono tutte bugie“, ha esordito durissimo Checo.

Sono stato due giorni in Messico per vedere mia mamma, e ho preso ogni singola precauzione. Mi sono preso cura di tutto, seguendo le linee guida dettate dal governo“.

Il pilota Racing Point ha definito senza rispetto tutti coloro che hanno assunto questo atteggiamento

Foto: profilo Twitter @SChecoPerez

Per Perez le critiche ricevute non hanno alcun senso e il messicano non si è certo risparmiato nel commentarle.

Durante la quarantena obbligatoria ho visto di tutto: persone che dicevano che mi stessi facendo selfie con dei tifosi, che avessi inventato la storia di mia madre ammalata.Tante stronzate, è davvero irrispettoso.”

“Noi che corriamo in Formula 1 non siamo immuni al virus pur seguendo tutte le procedure. La prima cosa che farà la gente sarà sempre quella di criticare, mai di preoccuparsi della salute altrui. Tutto ciò che ho fatto dopo l’Ungheria è stato fatto in sicurezza, anche con comportamenti di estrema sicurezza. Non ho fatto nulla di diverso dal resto del paddock“, ha concluso il messicano.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

F1 | GP Toscana 2020: Mugello a lavoro per aprire le tribune a un numero ristretto di appassionati

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.