F1 | Perez: “É dura essere il compagno di Verstappen”

Sergio Perez dice che è difficile essere il compagno di squadra di Max Verstappen in quanto, essendo il leader del campionato, non commette errori degni di nota.

perez compagno verstappen
Foto: unknown

Sergio Perez dice che è difficile essere il compagno di squadra di Max Verstappen in quanto, essendo il leader del campionato, non commette errori degni di nota. Dopo essersi unito a Verstappen alla Red Bull, Perez si è detto impressionato dal livello di prestazioni che il suo compagno di squadra può raggiungere in una macchina difficile da guidare. “Non è facile essere il compagno di squadra di Max perché è tutt’uno con la macchina“, ha detto Perez. “Sta davvero offrendo un livello molto alto.”

Verstappen ha mantenuto un costante livello di superiorità sul compagno di squadra, qualificandosi regolarmente e finendo davanti a lui, cosa che ha colpito mentalmente Perez. “Abbiamo un’auto uguale in un certo senso e non è stato facile”, ha detto. “Non c’è un segreto, ma devi essere mentalmente molto forte ogni giorno e penso che sia uno dei miei punti di forza, trarne il massimo e cercare di ottenere il massimo da ogni domenica”. L’RB16B è “unica, è qualcosa di molto diverso da quello a cui ero abituato“, ha spiegato Perez. “Alcune auto sono più facili da adattare rispetto ad altre, alcuni piloti si adattano più facilmente rispetto ad altri. Ho avuto un processo difficile per adattarmi alla macchina, ma niente di troppo drammatico. È ovviamente un ottimo pacchetto e molto competitivo e Max sta dimostrando che questa vettura è, se non la migliore, una delle migliori in circolazione”.


Leggi anche

F1 | Lawrence Stroll: “Gli anni di Lance in Williams sono stati una tortura”


Verstappen ha un vantaggio di pochi punti su Lewis Hamilton in cima alla classifica del campionato. Perez crede che il suo compagno di squadra “è stato il pilota della stagione, a dire il vero, finora“.

“Penso che abbia fatto il minimo errore di chiunque altro là fuori“, ha detto Perez. “Ha messo insieme le cose ad un livello molto alto. La stagione è ancora molto lunga quindi vedremo più avanti, finora sono stato sorpreso in modo molto positivo su come riesce a vincere senza errori ad un livello così alto”.

Alla domanda se Verstappen abbia dei punti deboli, Perez ha detto: “Dovrò pensarci, ma non credo che ci siano. Non ovvi, ancora.”

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Alessia Malacalza

Classe 2000, aspiro a lavorare nel mondo dello sport. Studio Comunicazione d'impresa e relazioni pubbliche a Milano.