Formula 1IntervisteUncategorized

F1 | Piero Ferrari: “Hamilton sempre stato affascinato da noi. E con Leclerc…”

Piero Ferrari ha commentato l’arrivo di Hamilton alla Ferrari raccontando un aneddoto e parlando del probabile rapporto che stringerà con Leclerc

Piero Ferrari lo sa che Lewis Hamilton vestito di Rosso sarà una bellissima storia da raccontare. Così, il figlio del Drake ha voluto commentare l’epocale ingaggio di Maranello raccontando le visite di Hamilton alla fabbrica della Ferrari e provando a immaginare il tipo di rapporto che stringerà con il prossimo compagno di squadra Charles Leclerc.

Il vice presidente della Ferrari non ha voluto soffermarsi sugli aspetti puramente economici della questione, quanto più sul personaggio e sulla storia. Infatti, ha raccontato il momento in cui ha conosciuto Hamilton, in fabbrica a Maranello.

hamilton leclerc ferrari
Credits: Autore: Andrew Boyers
|
Ringraziamenti: REUTERS

Forse non tutti sanno che Hamilton è da sempre legato al fascino della Ferrari. Ha visitato la nostra fabbrica più di una volta e possiede delle nostre macchine di sua proprietà. Ama particolarmente la sua collezione e figurati se nel suo garage poteva mai mancare una nostra auto” racconta il figlio di Enzo.


Leggi anche: F1 | La reazione sfacciata della Red Bull alla geniale mossa Hamilton-Ferrari


Poi il vice presidente si è lasciato andare al racconto di un aneddoto particolare. “La Ferrari aveva rinnovato da poco il contratto con Vettel e Hamilton, durante una delle sue visite, si è lasciato andare ad un commento. “Se aveste aspettato 12 mesi, sarei arrivato io qui da voi” scherzandoci su”.

Poi Piero Ferrari ha rassicurato i tifosi riguardo la rivalità tra Hamilton e Leclerc. “Non credo avranno problemi. Charles lo sa che è il campione del futuro e in Ferrari gli viene dimostrato tutti i giorni. Lewis è una stori diversa. Sono sicuro andrà tutto bene e non vedo perché dovrebbero litigare“.

Poi un ultimo pensiero al 2024 “Sono professionisti e lavoreranno comunque nel rispetto di tutti, sia Hamilton che Sainz. Non è la prima volta che un pilota corre con una scuderia sapendo che dalla stagione successiva sarà altrove. Andrà bene e si spera che noi vinceremo…” ha poi concluso il vice presidente.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter