Formula 1Interviste

F1 | Pierre Gasly e quell’incidente con Ocon che ha cambiato la stagione

Pierre Gasly si è aperto in merito all’assurdo incidente con il compagno di squadra Ocon nel GP d’Australia di F1.

La stagione dell’Alpine ha preso una brutta piega già dal GP d’Australia di F1, quando Pierre Gasly ed Esteban Ocon finiscono la loro gara contro le barriere. Un incidente inspiegabile, certamente evitabile e che ha palesato un livello di frustrazione già troppo elevato all’interno del team. Gasly ha ripercorso quei momenti nel podcast Beyond The Grid.

F1 Alpine Gasly Ocon incidente
Pierre Gasly ed Esteban Ocon a Yas Marina – @Renault SAS

Di Alpine si parla sorprendentemente poco. La scuderia francese, con alle spalle una casa automobilistica del calibro di Renault, continua ad arrancare a metà classifica. Nei suoi tre anni di corse, il team vanta una sola vittoria – in quell’inusuale Gran Premio d’Ungheria 2021, con Esteban Ocon – e, dopo il quarto posto Costruttori del 2022, quest’anno non è andato oltre il sesto.

Un passo indietro disarmante, che ha visto Alpine soffrire le ottime stagioni di Aston Martin e McLaren. Poco contano i due podi raccolti: Renault ha le possibilità economiche e tecniche per competere con i top team, sprofondare a metà classifica non può essere accettabile.

Una stagione 2023 macchiata, già dalle primissime fasi, dall’incidente fratricida fra Pierre Gasly ed Esteban Ocon, in Australia. “È stata dura – ha raccontato Pierre GaslySul volo di rientro ero devastato. Potevo lottare per il podio con Ferrari e Mercedes“.

La relazione con Ocon

Andarcene dall’Australia con zero punti ed entrambe le macchine a muro, dopo tutto il lavoro fatto e l’impregno profuso, era lo scenario peggiore“, continua Pierre Gasly. Alpine, in quelle prime fasi della stagione, aveva raccolto punti sia in Bahrain che in Arabia Saudita e una buona prestazione in Australia avrebbe potuto modificare il corso della stagione.


Leggi anche: F1 | Salario dei piloti e punti conquistati: chi è stato il miglior affare del 2023?


Ho la mia opinione e credo si sia trattato di un incidente di gara. È un peccato siamo finiti entrambi contro le barriere in quel modo. Io ho perso molto più di quanto ci abbia perso lui [Esteban Ocon, ndr]. Abbiamo risolto le cose fra noi, siamo andati a Parigi per parlare con Laurent Rossi – CEO Alpine – Lui aveva la sua opinione e io la mia“.

Per quanto riguarda la relazione con il compagno di squadra, Pierre Gasly si concentra sul bene del team: “Era importante che l’ambiente fosse sano. Sono molto attento alle mie interazioni con Esteban. Se non vuole avermi intorno, va bene, sta facendo il suo lavoro. Io ho bisogno del mio spazio, lui del suo, e tutti lo rispettano. Dobbiamo lavorare in armonia per raggiungere i nostri obiettivi“.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter