F1 | Pirro sull’incidente Hamilton-Verstappen: “La loro rivalità è andata oltre il loro talento”

Emanuele Pirro, in esclusiva, ci ha raccontato il suo punto di vista riguardo la dinamica del clamoroso incidente avvenuto a Monza tra Hamilton e Verstappen.

Pirro incidente Hamilton Verstappen

Emanuele Pirro, commissario di gara di Formula 1 ed ex pilota, ci ha dato in esclusiva il suo punto di vista sulla dinamica dell’incidente avvenuto a Monza tra Hamilton e Verstappen, i due contendenti al titolo.

“Da pilota, la mia valutazione è che lì il loro antagonismo e la loro rivalità sia andata oltre il loro talento, di altissimo livello. Una curva del genere (la prima variante, ndr.) normalmente si fa con due auto appaiate anche in partenza, mentre loro due, i migliori al mondo, non ci sono riusciti. Entrambi volevano far vedere all’altro di avere i muscoli più grossi”, commenta Pirro.

Tornando al precedente incidente tra Hamilton e Verstappen, quello di Silverstone, Pirro ha dichiarato che: “quello è stato uno sbaglio di Hamilton. In quello di Monza, invece, le conseguenze sono state molto maggiori rispetto a quelle di un qualsiasi altro contatto ruota a ruota a bassa velocità”

Leggi anche: F1 | Verstappen torna sull’incidente di Monza: “Ci sono molte persone ipocrite al mondo”

Infine, riguardo la penalità di 3 posizioni in griglia inflitta a Verstappen dopo l’incidente di Monza, Pirro ha ammesso di non ritenerla eccessiva. “Sinceramente non la ritengo troppo severa. Non voglio giudicare l’intervento di altri, ma è in linea con le attuali sanzioni. Le penalizzazioni servono per far rispettare degli standard e rendere questo sport più giusto e uguale per tutti”.

Seguici anche sui social: Telegram – Instagram – Facebook – Twitter

Nicola Fedeli

Studente di Scienze Politiche e Relazioni Internazionali. Sono un grande appassionato di F1 e di MotoGP da sempre.