F1 | Pole assegnata a chi vince la sprint race. Vettel: “Non sono d’accordo”

La griglia di partenza per la gara di domenica sarà stabilita dall’ordine d’arrivo della Sprint Race del giorno prima. Sebastian Vettel afferma che, secondo lui, non è giusto e che la pole deve essere di colui che effettua il giro più veloce.

Sprint Race Vettel
Foto: unknown

Ormai ci siamo. Tra non molte ore debutterà il nuovo format della sprint race in F1. Venerdì si terrà la classica qualifica e il pilota che farà segnare il miglior tempo, partirà in testa nella sprint race del sabato. Tuttavia, la pole che verrà conseguita nelle qualifiche sarà valida solo per questa nuova tipologia di gara, e non per la gara della domenica. La griglia di partenza della gara di domenica sarà stabilita dall’ordine di arrivo della Sprint Race. Sebastian Vettel non è d’accordo in merito a questa decisione.

Colui che è partito 57 volte nella sua carriera dal palo, afferma che, secondo lui, non è giusto dare la pole a chi vince la sprint race. “Penso che sia sbagliato. La pole è il tempo su giro più veloce ottenuto o il tempo sul giro più veloce in qualifica. Quindi diventa tutto un po’ confuso. Ovviamente dipende. Fin quando è una volta ogni tanto non fa molto male, ma se finiamo per avere 10 sprint race l’anno prossimo, o in futuro, penso che sia molto strano.” 


Leggi anche: F1 | Aston Martin: Lawrence Stroll parla dei suoi piloti


Vettel era contrario già agli albori di un’eventuale nascita di questa nuova modalità che, adesso, è diventata realtà. Il tedesco ha riferito che sarà curioso di vedere se al pubblico piacerà o no. “E’ una nuova modalità, 50 anni fa non c’era e c’è adesso. Aggiungi, quindi, una nuova colonna alle statistiche. Sarà interessante vedere se alla gente piacerà o no. Penso che l’evento principale debba essere sempre domenica, altrimenti non ha senso restare fino a domenica, possiamo semplicemente andare a casa o finire il weekend sabato sera. Vedremo, forse si rivelerà un’ottima idea.”  

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Michele Guacci

Classe 2003. Studente al liceo scientifico e appassionato di F1 sin dall'infanzia