F1 | Portimao e Imola pronti ad entrare nel calendario 2021

La pista portoghese e quella italiana sembrano essere in lizza per un posto nel Mondiale, dopo le apparizioni nel campionato 2020.

Portimao Imola 2021

Il campionato di Formula 1 non è ancora iniziato, ma già cominciano ad arrivare i primi problemi legati alle gare da disputare. Pare infatti che i circuiti di Portimao e Imola siano prossimi a sostituire i Gran Premi di Cina e Vietnam nel calendario 2021. Dopo l’annuncio quasi ufficiale che sarà il Bahrain ad aprire la stagione e non l’Australia, anche la Cina è pronta a cancellare di nuovo il proprio evento.

La gara sulla pista di San Marino potrebbe svolgersi per seconda il 18 di aprile, una settimana dopo la data prefissata per il Gran Premio a Shangai. Ad Algarve invece si punta a correre il 2 maggio. Sembra però che Melbourne possa ancora vedere le Formula 1 sfrecciare sul proprio circuito: si sta pensando infatti alla data del 21 novembre come buona per disputare la corsa in Australia. Questo fa slittare Interlagos più indietro nel calendario, formando una tripla trasferta insieme a Città del Messico e Austin.

Se questa fosse la decisione finale, si pensa anche a spostare in avanti Arabia Saudita e Abu Dhabi, per facilitare lo spostamento per i team.

La gara di Melbourne non dovrà però rappresentare un problema per le squadre in termini di trasporto delle strutture. L’idea della Formula 1 sarebbe dunque quella di mantenerla a distanza di due settimane da Brasile e Arabia Saudita. In questo modo, si avrà il tempo necessario per viaggiare in tranquillità. Le ultime due gare a Jeddah e Yas Marina hanno di conseguenza un cambio di date, 5 e 12 dicembre.

Si pensa che tutte queste idee siano il frutto di una riunione tra F1 e Libery Media, con a capo Stefano Domenicali, avvenuta nella giornata di ieri. Si è anche discusso della possibilità di spostare i test dalla Spagna al Bahrain. Alcuni team avrebbero accettato l’idea di ritardarli il più possibile, ma non tutti. E’ chiaro che ci sarebbe meno tempo per risolvere eventuali problemi alle monoposto, se Sakhir dovesse ospitare la pre-stagione poco prima del suo GP.

Rimangono comunque da prendere tante decisioni, in quanto ancora non abbiamo avuto nessuna conferma ufficiale di rinvii o cancellazioni di eventi. Nei prossimi giorni, il quadro dovrebbe farsi man mano più chiaro.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

MotoGP | Davide Brivio sull’addio a Suzuki: “Difficile lasciarli adesso, mi aspetta una nuova sfida”

Simone Casadei

I sogni bisogna inseguirli da giovani. Quella che ora è solo pura passione, cercherò di trasformarla al più presto nella mia vita, nel mio lavoro.