F1 | Presentazione Ferrari, Enrico Gualtieri: “Abbiamo lavorato con tutti i reparti, dal motore termico oltre un decimo di vantaggio”

I veli sono stati tolti dalla SF21: la nuova vettura di Leclerc e Sainz è pronta per il mondiale 2021. Enrico Gualtieri, direttore del reparto Power Unit, ha spiegato alcune delle novità introdotte per recuperare terreno su ciò che è sempre stato il punto di forza di Maranello: il motore. presentazione ferrari power unit

presentazione ferrari power unit
Foto Scuderia Ferrari

La SF21 è stata l’assoluta protagonista della giornata di ieri. La nuova creatura di Maranello verrà affidata a Charles Leclerc e a Carlos Sainz per il campionato 2021 di Formula 1;con l’unico obiettivo di risollevare l’onore della Scuderia dopo le deludenti prestazioni dello scorso anno. presentazione ferrari power unit

La livrea è stata il maggior punto di discussione tra i tifosi: una veste dall’iconico rosso che sfocia nell’amaranto sul retrotreno,;con il simbolo del Title Sponsor Mission Winnow di un vistoso verde i cui motivi abbiamo spiegato in altra sede.

I principali tecnici del progetto hanno avuto il compito di spiegare in breve le novità introdotte, per quanto concesse. Tuttavia esente dalle restrizioni dell’attuale regolamento, la Power Unit. Il 2020 si è rivelato disastroso dal punto di vista motoristico per la Ferrari:;l’accordo, rimasto tutt’oggi segreto, siglato con la FIA distrusse difatti ogni spiraglio di realizzazione, portando la Rossa quasi sempre nelle retrovie.

Proprio per questo, uno degli scopi principali per la nuova vettura è stato recuperare nonché incrementare la potenza persa. Enrico Gualtieri, responsabile del reparto PU, ha accennato ad alcuni cambiamenti: fondamentale è stato il sostegno accorso da tutti gli altri reparti per rendere il layout dell’intera power unit il più compatto possibile. Dal motore termico i motoristi hanno ricavato un vantaggio di oltre un decimo, mentre dal lato elettrico lo sviluppo continua tutt’ora.

La rivoluzione vera e propria ci sarà il prossimo anno con l’introduzione di nuovi regolamenti tecnici: il progetto del motore dovrà rivelarsi ottimo fin da subito poiché verrà mantenuto per tre anni consecutivi, senza possibilità di modifiche. In attesa, vediamo le premesse per il 2021.

Le parole di Enrico Gualtieri, Direttore Power Unit presentazione ferrari power unit

La stagione passata ci ha restituito un verdetto in pista chiaro che per noi motoristi è stato il punto di partenza. È da questa consapevolezza, unitamente alla nostra passione, alle competenze nostre e dei nostri partner tecnici,;che nasce la power unit 065/6 per il campionato 2021.”

“Abbiamo seguito un approccio sistemico, lavorando con tutti i reparti insieme, la progettazione, la simulazione, lo sviluppo, la pista, nel cercare tutte le opportunità di miglioramento. Insieme ai colleghi del telaio abbiamo lavorato tanto sul layout della power unit,;per cercare di rendere il più efficace possibile il progetto complessivo della vettura.”

“Sul motore a combustione interna abbiamo operato per aumentare il grado di efficienza termica del motore stesso,; anche grazie al contributo del nostro partner Shell, che ha portato un vantaggio stimabile in oltre un decimo di secondo di tempo sul giro.”

Stiamo inoltre sviluppando il sistema ibrido e la parte elettronica, cercando di rivederne tutte le componenti per ottimizzarle. Tutto questo in una stagione nella quale le ore di sviluppo al banco della power unit sono state ulteriormente ridotte.”

 

Seguici sui nostri social (Facebook, Instagram, Twitter)

Seguici anche su Telegram

F1 | Ferrari, Cardile spiega i radicali cambiamenti aerodinamici: “Retrotreno affusolato, novità a cambio e sospensioni”

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.