F1 | Problemi software per le Red Bull dietro le pessime partenze delle ultime gare?

Secondo Chris Horner il problema delle partenze rovinose di Verstappen e Gasly in Germania può essere legato ad un’errata mappatura software: Red Bull e Honda cercano la soluzione. partenza Verstappen

partenza verstappen
Christian Horner – ©️redbull.com

Nonostante la trionfale vittoria di Verstappen nel diluvio di Hockenheim, non è passata inosservata la disastrosa partenza delle due Red Bull. partenza Verstappen

Interpellato da motorsport.com, il team pricipal Chris Horner ha commentato lo start dei suoi piloti parlando di un eccessivo pattinamento degli pneumatici posteriori probabilmente legato ad un problema di mappatura software da studiare ed approfondire assieme ai tecnici Honda.

La gara di Verstappen e Gasly è così partita in salita, ma mentre l’olandese dopo poche curve è riuscito a rimediare tornando subito a dare la caccia a Hamilton e Bottas. Il francese è sprofondato a centro gruppo per poi rendersi protagonista di un’altra gara incolore in linea con il suo inizio di stagione.

“Per essere onesti non ho la minima idea di cosa sia successo esattamente, quindi non voglio commentare troppo nel dettaglio. quello che è sicuro, è che ho visto che Max ha avuto una brutta partenza e Gasly ancora peggio dietro di lui.”

Horner ha paragonato la partenza di domenica a quella di Verstappen di qualche settimana fa in Austria in cui Max, secondo in griglia, si ritrovò settimo dopo pochi metri.

C’è da aggiungere che quella di Hockenheim è stata una procedura anomala con le vetture che per la prima volta hanno percorso molti chilometri prima di schierarsi per l’effettivo start.  Anche le Alfa Romeo ha commesso un errore, stavolta letale, nel settare la centralina delle vetture causandone la penalizzazione. Le due Toro Rosso motorizzate Honda non hanno avuto invece alcun problema nel partire.

Il team principal nell’analisi complessiva della gara ha paragonato la follia di quanto accaduto in Germania al mitico Gran Premio di Donington del ‘93 vinto da Senna. Horner ha ammesso che l’unico errore nella corsa di Verstappen l’ha commesso la squadra montandogli le gomme medie prevedendo una condizione di asciutto che potesse durare fino a;fine gara, ma che non si è poi verificata.

Red Bull e Honda studieranno e perfezioneranno le fasi di partenza delle vetture in vista dei prossimi impegni. Se però i risultati delle partenze disastrose di Austria e Germania si sono trasformate in due vittorie di Max Verstappen,;c’è da scommettere che qualche scaramantico in casa Red Bull preferirà rinviare il lavoro.

Seguici anche su Instagram

F1 | GP Germania – Gasly, che disastro! “Sono deluso, non so cosa dire”