F1 | Proseguono i lavori a Zandvoort. Completate le curve col banking

Continuano incessantemente i lavori a Zandvoort per completare il circuito che ospiterà il gran premio d’Olanda di F1. Per la prima volta sono state mostrate le foto dei tratti caratteristici completati: le curve col banking.

F1 Zandvoort
Credit: Formula 1

Il gp d’Olanda di Formula 1 entra nel vivo con i lavori che stanno procedendo a ritmo serrato. Una gara tanto attesa soprattutto dagli stessi olandesi che hanno investito molto sulla messa in sicurezza del tracciato. F1 Zandvoort

La nuova pista annovera tra le sue caratteristiche due curve ad elevata inclinazione, la curva 3 e la curva 14, con un angolo di banking di circa 19 gradi. Un qualcosa di unico, considerando che l’ovale di Indianapolis ha quattro curve di soli nove gradi di inclinazione. Questo consentirà ai piloti di avere una zona di accelerazione molto più lunga per arrivare sul rettilineo finale e tentare il sorpasso su una pista che storicamente non dà tante possibilità.

F1 Zandvoort
Credit: Formula 1

Charlie Whiting propose l’idea delle curve col banking e, a vedere le prime foto rilasciate, ci si può fare un’immagine chiara di come le vetture arriveranno ad alta velocità. Il Boss della Dromo Circuit Design – l’azienda che sta curando i lavori a Zandvoort – Jarno Zaffelli, ha così descritto la nuova configurazione del circuito:


“Volevamo creare un qualcosa di nuovo che non esistesse in nessun altro circuito. La curva 14 è piuttosto larga ed è percorribile a tutto gas. La curva 2-3 presenta dei cambi di direzione e banking; questo crea nel pilota la sensazione di essere schiacciato a terra. Sembra quasi il cavatappi di Laguna Seca.” 


Tutto questo avrà delle conseguenze sull’assetto perchè le vetture di Formula 1 non sono progettate per sostenere banking così elevati. Quindi, oltre agli pneumatici, sarà fondamentale un giusto setup delle sospensioni. In particolare il punto cruciale sarà la sezione delle curve 2,3 e 4; andando veloce lì, con un carico aerodinamico elevato, inevitabilmente si pagherà qualcosa sul rettilineo del traguardo.

Siamo tutti annoiati senza i nostri sport preferiti, ma solo collaborando ANDRÀ TUTTO BENE.
Se non è indispensabile, RESTA A CASA!

Nulla è stato lasciato al caso. Le curve col banking sono state realizzate utilizzando un tipo particolare di Tarmac, soprannominato in onore di Max Verstappen “Flying Max“. A questo sono state aggiunge delle barriere di protezione SAFER nelle curve veloci per attutire eventuali impatti. F1 Zandvoort

.

🔴  Seguici anche su Telegram Facebook Twitter Instagram  🔴

DTM | Il Coronavirus preoccupa. A rischio i test di Monza?