F1 – Prove Libere McLaren, Norris: “Siamo molto vicini alla Ferrari, la qualifica sarà serrata”

Le prove libere del venerdì non potevano andare meglio per la McLaren, che si conferma essere tra i leader del midfield: Norris conclude le FP2 in 2° posizione, mentre il suo compagno di squadra, Daniel Ricciardo, in 6° posizione

Prove Libere Bahrain McLaren
Credits: McLaren

La McLaren sembra essere particolarmente in forma in questo inizio di stagione, confermando quello che si era già potuto dedurre dai brevi test invernali. Le prove libere 2 sul tracciato del Bahrain hanno visto un Lando Norris particolarmente a suo agio sulla sua McLaren, trovandosi in 2° a meno di un decimo dalla Red Bull Max Verstappen.

Ricciardo, invece, sembra dover trovare ancora il feeling giusto con la sua monoposto, avendo fatto segnare un tempo 2 decimi più lento rispetto a quello del suo compagno di squadra. Non dimentichiamoci però che quello del Bahrain sarà il primo Gran Premio dell’australiano in McLaren, a differenza di Norris che conosce il team e la macchina da ormai tre anni.

Lando Norris

“Quella di oggi è stata una giornata positiva. Penso che ci troviamo nella posizione in cui eravamo alla fine dei test, il che è una buona cosa. E’ positivo che la macchina sia migliorata in alcune aree, ma in altre siamo andati un po’ peggio. E’ stato difficile mettere insieme un buon giro ma posso dire di essere felice per come è andata.”

“Qua e là abbiamo del lavoro da fare per domani, ma se riusciamo a mettere tutto insieme possiamo essere competitivi. Sembriamo essere molto vicini all’AlphaTauri, alla Ferrari e ad altre macchine, quindi domani sarà una qualifica molto serrata, ma vedremo cosa possiamo fare.”

Daniel Ricciardo

“Pensavo che una sessione da un’ora invece dei soliti 90 minuti sarebbe stata più semplice, con meno tempo in pista, ma è stata abbastanza caotica. Senti la differenza di mezz’ora, va tutto più veloce. Penso che siamo piuttosto fortunati per il fatto che eravamo qua un paio di settimane fa, quindi abbiamo potuto spingere fin da subito. Devi sfruttare al massimo il tempo che hai a disposizione in pista.

Sto ancora prendendo la mano, devo cercare di migliorare delle cose con la macchina e con me stesso. Nelle FP2 ho fatto alcuni errori, ma spero di trovare un passo migliore domani per essere nella posizione in cui mi aspetto di trovarmi.”

F1 | GP Bahrain – Analisi passo gara FP2: Red Bull e Mercedes vicine, dietro un midfield compatto

Elena Galli

Ragazza di 20 anni, super-appassionata di Formula 1, scrivo per trasmettere qualcosa di questo mondo meraviglioso.