F1 | Pubblicate le modifiche regolamentari per il 2019

La FIA ha apportato diverse modifiche regolamentari mirate sopratutto alla rivisitazione del sistema di penalità, al fine di incentivare anche chi ha sostituito alcune componenti a prendere parte alle qualifiche.

foto: f1grandprix

Le nuove regole a partire dal 2019

In questa stagione è stata introdotta una regola che impone;a chiunque abbia avuto più di quindici posizioni di penalità sulla griglia di partenza di partire dal fondo, in ultima posizione. Nel caso in cui più piloti avessero una penalità di 15 posizioni, la griglia veniva determinata;in base all’ordine in cui i driver hanno usato le nuove componenti in pista.

Tutto questo ha portato alla;situazione in cui molti piloti lasciavano i loro garage prima dell’inizio di una sessione di prove libere e si posizionavano;alla fine della pit-lane con il motore spento, al fine di uscire in pista il prima possibile. Tuttavia, così facendo,  bloccavano la pit-lane, obbligando gli altri piloti ad accodarsi dietro di loro. Una situazione simile si è verificata durante le prove libere del GP di Russia.



La FIA ha aggiornato il regolamento sia per evitare il ripresentarsi di situazioni simili, sia per incentivare i piloti a partecipare all’intera sessione di qualifiche. I piloti penalizzati partiranno dalla griglia di partenza nell’ordine in cui si sono qualificati (e non, quindi, in base a chi ha usato per prima le nuovi componenti nel weekend). In questo modo le squadre non parteciperanno più soltanto al Q1 per risparmiare le gomme, come successo spesso nella scorsa stagione.

Tra le altre modifiche approvate dalla FIA, c’è l’obbligo nei confronti dei team di garantire che le procedure per la;gestione del carburante siano identiche sia nei test che per la gara, per ragioni di sicurezza.

L’altro intervento riguarda lo stato delle bandiere in regime di safety car: le bandiere gialle devono essere esposte fino al rientro della safety car ai box, le bandiere verdi verranno al leader una volta sul traguardo.

Simulazione CFD e peso vettura

Le ultime modifiche relativa la regolamentazione 2019 riguardano la possibilità di effettuare illimitatamente le simulazioni CFD: la ratio è quella di permettere ai team di lavorare con la FIA per la definizione delle regole per il 2021.

Il peso minimo della vettura, infine, è stato aumentato da 740kg a 743 kg. L’aumento di peso è giustificato sia dalla nuova ala – che avendo più superficie peserà anche di più – sia dall’aumento della dimensione del serbatoio del carburante.

F1 | L’halo ha salvato Leclerc nell’incidente di Spa

Fia nuove regole 2019 Fia nuove regole 2019 Fia nuove regole 2019 Fia nuove regole 2019 Fia nuove regole 

F1 | Pubblicate le modifiche regolamentari per il 2019
Lascia un voto

Ilaria Vimercati

Studentessa in Scienze dei Servizi Giuridici, coltivo una forte passione per la Formula 1. Sono amante della velocità, del brivido delle corse e del senso di libertà.