F1 | Quali saranno le conseguenze sul mondiale della decisione di Ferrari di non rinnovare Vettel?

In conferenza stampa Vettel ha annunciato al mondo che la Ferrari non ha mai proposto un rinnovo, e si è detto sorpreso e deluso. Quali implicazioni avrà questa scelta sul mondiale?

vettel rinnovo contratto ferrari
Media Ferrari

La Formula 1 è tornata, e con lei sono tornati anche i discorsi da bar, o da social, sulla tanto amata Ferrari. A fomentare gli animi ci ha pensato subito Sebastian Vettel, alla prima conferenza stampa della stagione: rispondendo pacatamente ad una domanda di un giornalista, il tedesco ha annunciato al mondo che la Ferrari non gli ha mai proposto un rinnovo, al contrario di quanto tutti pensassero. Le notizie uscite da Maranello nei mesi scorsi parlavano di una proposta di rinnovo annuale a Vettel, con contratto ridimensionato alle stesse condizioni di Leclerc; con un conseguente rifiuto di Vettel, e la scelta di prelevare Sainz dalla McLaren. La realtà dei fatti si è mostrata diversa. La Ferrari ha deciso di non rinnovare il contratto a Vettel, nonostante nei mesi precedenti le dichiarazioni di Binotto fossero sempre andate verso un desiderio di trattenere il quattro volte campione del mondo. vettel rinnovo ferrari

Quali implicazioni ci saranno sul mondiale 2020?

Sempre ieri in conferenza stampa, Vettel ha chiarito che, nonostante il suo contratto terminerà a fine anno, entrambi i piloti continueranno a correre rispettando gli ordini di scuderia; ma ha sottolineato anche come non darà certamente vita facile a Charles.

La realtà ci mostra un Vettel con grande voglia di rivalsa e che farà di tutto per dimostrare alla Ferrari quanto si siano sbagliati a lasciarlo a piedi. Se da una parte vedremo un Vettel senza tensioni, dall’altra ci sarà un Leclerc con più pressioni che mai. La squadra punta chiaramente tutto su di lui, e se dovesse finire dietro al pilota scartato dalla Ferrari non sarebbe certo un ottimo inizio per il nuovo pupillo di Maranello.

Verranno rispettati gli ordini di scuderia?

Sì. Verranno rispettati. Ma, c’è un grande MA. Lo stesso Vettel è stato chiaro in conferenza stampa, gli ordini di scuderia verranno rispettati, come era negli scorsi anni, ma che non darà vita facile a Leclerc. Cosa significano queste dichiarazioni? In parole povere, se Leclerc si dovesse trovare a lottare per il Mondiale all’ultima gara e la Ferrari chiedesse a Vettel di far passare Leclerc, il tedesco accetterà gli ordini di scuderia, anche solo per non diventare il più odiato dei piloti ferrari. Tuttavia, in altre situazioni, soprattutto durante le prime gare del mondiale, sarà difficile dare ordini di scuderia chiari, ameno che uno dei due piloti non sia così nettamente superiore all’altro, cosa abbastanza difficile.

Un altro punto critico di gestione del team per la Ferrari sarà il briefing pre-gara, dove si organizzano le strategie per il GP. Già lo scorso anno, in Russia, ci siamo trovati di fronte a una situazione in cui si era deciso una cosa, ma poi in gara ne è accaduta un’altra. Quest’anno sarà ancora più dura riuscire a gestire queste situazioni, dato che entrambi i piloti saranno ancora più agguerriti nel voler primeggiare sul compagno.

vettel rinnovo contratto ferrari binotto leclerc

Tutte queste possibili implicazioni ovviamente potranno verificarsi solamente se la Rossa sarà competitiva per il Mondiale. Con una Ferrari che dovesse lottare per il terzo posto mondiale, questi argomenti probabilmente passerebbero in secondo piano.

F1 | Binotto risponde a Vettel: “Abbiamo rivisto la nostra posizione, Vettel non ha avuto l’opportunità di dimostrare”

Simone Frigerio

Vivo per scrivere, mi nutro di MotoGP e Formula 1