F1 | Qualifiche GP Canada – Racing Point: “Una giornata dura e deludente”

Giornata dura e deludente per la Racing Point. Entrambi i piloti, Sergio Perez e il beniamino di casa Lance Stroll, non vanno oltre il Q1 nelle qualifiche del Gran Premio del Canada. Nonostante ciò, l’obiettivo resta la conquista dei punti agendo da squadra unita nell’intensa lotta a centro gruppo. qualifiche canada racing point

qualifiche canada racing point
Foto: Racing Point F1

Le qualifiche del Gran Premio del Canada non sono andate affatto come speravano in casa Racing Point. Sergio Perez e Lance Stroll, pilota canadese beniamino di casa, non sono andati oltre il Q1 dovendosi accontentare di fatto delle ultime posizioni. qualifiche canada racing point

La lotta a centro gruppo è così serrata ed intensa che anche solo 1 decimo di gap può causare l’esclusione o meno dalla Q1 e dalla Q2, con perdita di molteplici posizioni in griglia. Nonostante l’esito deludente, l’obiettivo del team resta la conquista dei punti agendo da squadra unita nella sfida esaltante che solo Montréal sa offrire.

Sergio Perez, P16 qualifiche canada racing point

Il ritmo era lì per passare alla Q2 e oltre. Questa è la peggior sensazione che puoi avere come pilota, quando sai che avresti potuto fare molto meglio. Ho avuto un blocco alla curva dieci e ho perso tempo lì. Anche il giro di preparazione è stato difficile, con molte macchine che si sono avvicinate all’ultima curva così vicino, il che non era l’ideale.”

Le lacune sono molto piccole e pensavamo di avere un margine maggiore di quello che avevamo. Si trattava di ottenere un buon giro e non ho dato 100%. Solo un paio di centesimi hanno fatto la differenza alla fine, quindi siamo usciti in Q1 perché non ho massimizzato le prestazioni della vettura fa molto male – soprattutto sapendo quanto lavoro duro abbia fatto tutto il team per migliorare la vettura di recente.”

“Vedremo cosa potremo fare domani. Sarà una gara entusiasmante, che renderà difficile la gestione dei freni perché qui soffrono molto. Non ci arrenderemo; c’è ancora molta strada da fare e voglio venire via da Montreal con alcuni punti.

Lance Stroll, P18

Non è stata una giornata facile con il cambio di motore che ha avuto un grande impatto sul risultato finale. Ho perso tutti i giri dell’ultima sessione di prove libere e siamo dovuto tornare alla vecchia specifica di motore, che è di diversi decimi giù in termini di prestazioni.”

“I ragazzi e le ragazze nel garage hanno fatto un ottimo lavoro per adattarsi al nuovo propulsore in tempo per le qualifiche, ma è stata solo una sessione sulla difensiva. Senza questi problemi, sono sicuro che sarei potuto andare oltre nelle qualifiche.

Sono ancora ottimista riguardo a domani: è la mia gara di casa e darò il massimo. Ricordo che nel 2017 sono tornato da una difficile qualifica per segnare i miei primi punti F1 a Montreal. Devo tirare fuori qualcosa di simile dalla mia tasca domani.”

Otmar Szafnauer, CEO e Team Principal

Nel complesso, una giornata dura e deludente. Un guasto al motore della vettura di Lance all’inizio delle prove libere 3 si è dimostrato costoso e ha privato Lance di qualunque giro prima delle qualifiche. Siamo stati costretti a tornare a PU1 – quello usato nei precedenti sei eventi piuttosto che beneficiare di una nuova unità con l’aggiornamento della fase due. Con i margini così piccoli nel mezzo del pacchetto, è sicuramente costato a Lance entrare in Q2.”

“Dall’altra parte del garage, Sergio non ha messo insieme un giro in ordine e ha anche abbandonato le qualifiche in anticipo. Dopo essere sembrato competitivo in tutte le sessioni di prove libere, è frustrante non convertire la nostra promessa in posizioni di griglia rappresentative.”

Ora dobbiamo concentrarci sulla lotta contro il domani, usando il nostro ritmo di gara per cercare di passare attraverso la griglia per segnare punti.

 

F1 | GP Canada – Di nuovo disastro Williams in qualifica

mm

Mariangela Picillo

Studentessa di ingegneria meccanica. Da grande vorrei fare del motorsport la mia vita quotidiana.