F1 | Qualifiche GP Olanda: Nessuna penalità per le Haas. Vettel: “C’erano troppe auto”

In seguito a quanto successo durante il Q1 delle qualifiche del GP di Olanda, la direzione gara ha deciso di non penalizzare le due Haas per il contatto sfiorato con Vettel.

qualifiche gp olanda vettel
Foto: unknown

Botto sfiorato durante il Q1 delle qualifiche del GP di Olanda dopo che Mazepin, per evitare il tamponamento con il compagno di squadra, è andato ad occupare di fatto la traiettoria che Vettel stava percorrendo nel giro lanciato. Il tedesco è stato costretto a schivare le due Haas perdendo la possibilità di andare in Q2.

A seguito del botto sfiorato in curva 13, gli steward non hanno inflitto nessuna penalità. Vettel, sentito dai commissari al termine della sessione di qualifica, si mostra comprensivo: “C’erano troppe auto molto vicine, alcune molto lente”. La coda creatasi ha impedito di fatto al quattro volte campione del mondo di completare il suo giro lanciato, escludendolo dalla seconda fase della qualifica: scatterà domani dalla diciassettesima casella.

qualifiche gp olanda vettel

Nonostante questo, tutti i membri dei team presenti di fronte agli steward hanno concordato che non ci fosse bisogno di penalità. Rimane comunque ad Aston Martin il diritto di presentare appello per quello che, di prima impressione, sempre solo una svista da parte del team Haas.


Leggi anche: F1 | Qualifiche GP Olanda, Bottas: “Sarà una gara emozionante domani”


Questa la spiegazione data dai commissario: “Quanto successo ha sicuramente compromesso il giro dell’auto numero 5. Tuttavia, allo stesso momento c’erano 6 auto in preparazione di un giro lanciato, alcune delle quali con velocità inferiore a 50km/h, mentre l’auto numero 5 si avvicinava ai 240km/h. Nonostante sia stato ostacolato, la situazione non è stata creata di proposito”.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter