F1 | Qualifiche GP Ungheria – L’Alfa Romeo sprofonda in ultima fila

I motorizzati Mercedes volano, quelli Ferrari sembrano invece arrancare: Alfa Romeo sprofonda nel sabato di qualifiche in Ungheria. La scuderia italo-elvetica manifesta enormi problemi, non riuscendo ad andare oltre le ultime due posizioni in griglia; posizioni che, lo scorso anno, erano stabilmente occupate dalle due Williams, complici ora di un salto in avanti non indifferente. La squadra dovrà dunque reagire, potendo contare su di un passo gara senza dubbio migliore rispetto alle prestazioni nel giro secco. 

qualifiche Ungheria Alfa Romeo
Credits: Alfa Romeo Racing ORLEN

È una vera e propria montagna da scalare questo GP di Ungheria per l’Alfa Romeo Racing. Giovinazzi ha preceduto il compagno di squadra Kimi Raikkonen ma, come già evidenziato, è una magra consolazione questa per l’italiano, viste le posizioni occupate in griglia dai due piloti.

Kimi Raikkonen non nasconde le difficoltà palesate durante le qualifiche in Ungheria dall’Alfa Romeo:

«Siamo lontani da dove saremmo dovuti e voluti essere. Dobbiamo analizzare ciò che è andato storto e capire come porvi rimedio. Dobbiamo lavorare abbastanza in ogni area della monoposto, dobbiamo ritrovare la nostra velocità. Domani è un altro giorno e, anche se non sarà una domenica semplice, vedremo cosa potremo fare».

qualifiche Ungheria Alfa Romeo

Anche Antonio Giovinazzi ha analizzato la difficile sessione di qualifiche disputata:

«È stata una giornata difficile ed il risultato è stato deludente. Dobbiamo lavorare duramente per poter salvare e recuperare qualcosa in questo weekend, ma dobbiamo vedere come andrà la gara di domani. Le condizioni meteo sono ancora incerte e lo saranno anche domani, ma in ogni caso dobbiamo capire cosa è successo oggi. Partire da dietro non è ideale, ma speriamo di avere un miglior passo in gara, come avvenuto in Austria».


 

Seguici su Instagram: /F1ingenerale

F1 | GP Ungheria – Sintesi Qualifiche: Super pole di Hamilton, secondo Bottas. Ferrari quinta e sesta

 

 

Leonardo Trillini

Studente di Scienze della Comunicazione (Comunicazione d'impresa) presso l'università di Macerata e grande appassionato di F1 sin da bambino.