Formula 1

F1 | Quando Rosberg fu “la vittima perfetta” di uno scherzo di Vettel e Schumacher – VIDEO

Schumacher, con la complicità di Vettel, aveva fatto uno scherzo ad hoc a Rosberg, all’epoca suo compagno di squadra.

Michael Schumacher e Nico Rosberg sono stati compagni di squadra in Mercedes dal 2010 al 2012. Il sette volte campione del mondo, dopo aver annunciato il ritiro alcuni anni prima, decise di tornare in Formula 1 e di scommettere sul nascente team delle Frecce d’Argento.

All’epoca, il giovane Rosberg ha imparato molto dal Kaiser, riuscendo a volte a superarlo in bravura in pista. In tre anni in Mercedes, Schumi è andato a podio una sola volta. Al contrario, Rosberg ha portato a casa cinque podi e una vittoria, al GP di Cina del 2012.

Credits: Michael Schumacher su X.com

Soffermiamoci proprio su quell’anno per ricordare una conferenza stampa molto divertente. La clip che vi mostriamo in fondo all’articolo risale al GP di Hockenheim. A Rosberg viene chiesto di esprimere un’opinione in merito all’importanza di avere le prove libere al venerdì.

Non appena il tedesco prende parola, appare chiaro che il volume del suo microfono è troppo alto. Vettel e Schumacher, seduti accanto a lui, se ne accorgono e cominciano a ridacchiare. Nico non si rende conto di nulla, e continua a parlare, mentre vediamo Michael sussurrare qualcosa all’orecchio di Sebastian – forse di infastidire ulteriormente il compagno di squadra in Mercedes.

Lo scherzo funziona: Vettel avvicina il microfono, e il volume aumenta ancora di più, generando non solo le risate tra i piloti (dietro c’erano Nico Hulkenberg, Mark Webber e Timo Glock), ma anche quelle dei giornalisti presenti in sala.

Solo a quel punto Rosberg, noto per non avere un proprio senso dell’umorismo, si rende conto di essere stato vittima di uno scherzo!

Il divertente siparietto non può che farci pensare anche a un’altra iconica conferenza stampa. Tutti i piloti ridevano o comunque si trattenevano nel cercare di rimanere seri. L’unico a non scomporsi era proprio Nico Rosberg!

Crediti immagine di copertina: Mercedes-Benz

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter