F1 | Raikkonen: “Ho colpito Mazepin per un problema al sistema di rilascio del semaforo”

Kimi Raikkonen accusa il sistema di rilascio del semaforo dell’Alfa Romeo per l’incidente alla pit lane di Mazepin. A causa dell’impatto, la sospensione della Haas si è rotta e il russo è stato costretto al ritiro. Al finlandese è stata inflitta una penalità.

Kimi Mazepin
Credits Alfa Romeo Facebook

Nikita Mazepin e Kimi Raikkonen si sono scontrati nella pit lane nel corso del Gran Premio di Ungheria. Secondo Raikkonen, c’è stato problema con il sistema di rilascio del semaforo di Alfa Romeo.

Vediamo meglio cosa è accaduto.

Raikkonen e Mazepin, insieme ad altri 12 piloti, erano in pit lane, in attesa della ripartenza della gara, in quel momento ferma a causa degli incidenti alla partenza. Ad un certo punto, Raikkonen riparte dalla sua casella dei box, e colpisce la Haas VF-21 di Mazepin, che stava sopraggiungendo. Lo scontro ha causato danni irreparabili alla sospensione dellla Haas.

Raikkonen Mazepin
Credits F1.com

Raikkonen è riuscito però a continuare – ma nonostante sia uscito dai box in una promettente P8. Poco dopo gli è stata inflitta una penalità per una uscita non sicure (unsafe release). Nonostante ciò il finlandese ha concluso la gara all’11° posto (che è diventato 10° dopo la squalifica di Sebastian Vettel).


Leggi anche: F1 | Come Russell ha evitato la penalità nel GP d’Ungheria


La spiegazione di Kimi Raikkonen

Dopo la gara, Raikkonen ha incolpato il sistema di rilascio dei box di Alfa Romeo per l’incidente con Mazepin.

L’inizio della gara è stato un po’ quello che ci si aspetterebbe in queste condizioni, con un primo giro frenetico e tante cose che accadono“, ha detto Raikkonen.

Abbiamo fatto bene fino alla penalità, che praticamente ha compromesso la nostra gara; c’è stato un problema con il sistema di rilascio del semaforo e abbiamo finito per scontrarci con Mazepin. Fino a quel momento eravamo in zona punto, ma recuperare dalle retrovie era troppo complicato”.

Raikkonen è andato  meglio del compagno di squadra Antonio Giovinazzi, che ha anche ricevuto una penalità (uno stop and go di 10 secondi), poiché l’italiano è stato sorpreso ad accelerare nella pit lane. Giovinazzi ha terminato la gara al 14 ° posto.

Seguici anche sui social: TelegramInstagramFacebookTwitter

Victoria L.

Lavoro come account in una web agency. Appassionata di Formula 1 e tifosa della Ferrari da quando vidi il Gran Premio di Jerez del 1997.